Widgets Magazine
20:15 22 Settembre 2019
La sede di Deutsche Bank a Francoforte

La possibile recessione tedesca influenzerà l’Eurozona?

© REUTERS / Ralph Orlowski
Economia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

La crescita delle imprese dell'Eurozona è leggermente aumentata ad agosto, ma la produzione manifatturiera continua a diminuire per il settimo mese consecutivo e la creazione di posti di lavoro resta debole, risulta da un sondaggio pubblicato giovedì.

L’indice composito PMI (Purchasing Managers Index) della zona euro analizzato da IHS Markit, che è considerato un indicatore chiave della fiducia delle imprese, è salito a 51,8 ad agosto dal minimo di 51,5 di tre mesi a luglio, ma continuando a salire a uno dei ritmi più deboli in sei anni.

Un valore al di sopra dei 50 punti indica un'espansione e la tendenza a lungo termine sembra andare verso la stagnazione.

Il sondaggio IHS ha rivelato che la Germania, la prima potenza economica europea, ha visto il suo più grande calo di nuovi ordini di produzione (manifatturiera) in sei anni e che le aziende sono pessimiste sulle attività future per la prima volta in cinque anni.

"Rimane il rischio che la più grande economia dell'area dell'euro possa affrontare una recessione tecnica nel terzo trimestre", ha detto Andrew Harker di IHS Markit.

Il settore dei servizi continua a crescere nell'area della moneta unica, ma la produzione manifatturiera è diminuita ovunque tranne che in Francia, secondo i dati di IHS Markit.

Harker ha affermato che non vi è stato alcun cambiamento nella recente tendenza del settore dei servizi della zona euro a sostenere l'economia in generale, nonostante un calo della produzione.

"La mancanza di una ripresa dopo il recente rallentamento economico ha influito sulla fiducia delle imprese, che risulta la più bassa degli ultimi sei anni. Sembra che le aziende si siano preparate per un periodo di debolezza prolungato", ha affermato.

Il tasso di creazione di posti di lavoro in agosto è sceso rispetto a un mese prima, raggiungendo il livello più debole in oltre tre anni.

La possibile recessione della Germania

L'economia tedesca potrebbe dover affrontare una grave recessione poiché il crollo registrato nelle esportazioni questa estate mostra segni di continuazione in autunno, secondo un rapporto della banca centrale del paese diffuso lunedì.

La Bundesbank indica la Brexit e la guerra commerciale USA-Cina come fattori principali nella riduzione delle esportazioni di automobili e attrezzature industriali che in precedenza avevano sostenuto la fiorente economia tedesca.

I dati sfavorevoli arrivano a pochi giorni dal vertice del G7, dove il presidente francese Emmanuel Macron afferma che i leader, tra cui la tedesca Angela Merkel, dovrebbero discutere i metodi per stimolare le loro economie nel timore di un rallentamento globale.

Correlati:

Сontrazione economia tedesca: Germania verso la recessione?
Bundesbank: spettro della recessione sull'economia tedesca
Recessione in Germania: pronti 55 miliardi per fronteggiare crisi
Tags:
recessione, Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik