Widgets Magazine
03:56 19 Settembre 2019

Huawei lancerà un rivale di Google Maps entro ottobre

© REUTERS / Dado Ruvic
Economia
URL abbreviato
0 90
Seguici su

L'annuncio arriva mentre Huawei si difende dalla guerra commerciale del governo USA con la Cina e in particolare dalle limitazioni imposte lo scorso maggio.

La multinazionale di IT cinese Huawei ha svelato i piani di lanciare un servizio di mappatura in ottobre per competere con Google Maps e ridurre la dipendenza dalle tecnologie statunitensi, secondo quanto riferito dai media cinesi martedì.

Il servizio "Map Kit" di Huawei è attualmente aperto solo agli sviluppatori per la creazione di applicazioni software utilizzando la sua piattaforma.

Zhang Pingan, presidente del gruppo business consumer di Huawei per i servizi cloud, ha affermato che oltre il 50% delle applicazioni mobili utilizza servizi basati sulla posizione che richiedono funzionalità di mappatura.

Secondo Zhang, il nuovo servizio di mappatura offrirà condizioni di traffico in tempo reale e implementerà sistemi di navigazione in grado di riconoscere quando le auto cambiano corsia, oltre a offrire programmi di mappatura in realtà aumentata.

Map Kit sarà disponibile in quaranta lingue, ha annunciato Huawei, e nonostante sia un "ritardatario" del settore cartografico, il colosso della tecnologia cinese possiede stazioni base di telecomunicazione in 160 paesi e regioni, che può utilizzare per implementare il nuovo servizio a livello globale ha dichiarato Xiang Ligang, direttore generale dell'Information Consumption Alliance.

Il colosso della tecnologia cinese ha anche collaborato con la società IT russa Yandex e la società di viaggi americana Booking Holdings per costruire il servizio di mappatura, ha riferito a China Daily una fonte interna.

​Il divieto USA di acquisti di prodotti delle aziende tecnologiche cinesi

Il governo americano a maggio ha anche vietato alle agenzie federali statunitensi di acquistare prodotti da Huawei, ZTE e numerose altre società tecnologiche cinesi. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ridimensionato però la sua guerra commerciale con la Cina a seguito dell'incontro con il presidente cinese Xi Jinping a margine del vertice del G20 a Osaka a giugno, con l'approvazione della vendita di componenti e pezzi di ricambio non ritenuti una minaccia alla sicurezza nazionale a Huawei. Il governo degli Stati Uniti ha ripetutamente accusato Huawei di collaborare con il governo cinese e d'installare spyware backdoor nelle sue apparecchiature informatiche, accuse che Pechino e Huawei hanno smentito ripetutamente.

Correlati:

Finita la tregua di Trump con Huawei?
Huawei mette la quinta in Italia, 1000 posti di lavoro in 3 anni
Huawei investirà 3 miliardi di dollari in Italia, Roma e Pechino sempre più vicine
Tags:
Cina, Governo USA, Huawei
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik