08:23 21 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Martedì l'UE ha respinto la richiesta del primo ministro britannico Boris Johnson di eliminare il backstop tra le due Irlande per raggiungere un accordo sulla Brexit, affermando di non aver offerto alternative praticabili.

Boris Johnson ha scritto lunedì al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk per insistere sul fatto che la Gran Bretagna non potrà accettare il cosiddetto backstop, una sorta di confine morbido tra l'Irlanda, membro dell'Unione Europea, e l'Irlanda del Nord britannica per evitare una reintroduzione di una frontiera fisica, definendolo "antidemocratico".

​Da quando è entrato in carica il mese scorso, Johnson si è detto fermamente convinto che la Gran Bretagna lascerà l'UE il prossimo 31 ottobre e che ha intensificato i preparativi per un’uscita dall’Unione "senza accordo", cosa che potrebbe causare forti perturbazioni economiche.

Ma la Commissione europea, che ha guidato i negoziati sulla Brexit con Londra, ha respinto la proposta nella lettera di Johnson nella quale si propone di sostituire il backstop con un "impegno" a trovare "accordi alternativi".

In mattinata Donald Tusk ha scritto un tweet in merito alla proposta:

“Il backstop è un'assicurazione per evitare un confine rigido sull'isola d'Irlanda a meno che e fino a quando non viene trovata un'alternativa. Coloro che si oppongono al backstop e che non propongono alternative realistiche sostengono di fatto il ristabilimento di un confine. Anche se non lo ammettono”.

​Bruxelles insiste sul fatto che il backstop, che manterrebbe il Regno Unito negli accordi doganali dell'UE per prevenire un confine rigido sull'isola d'Irlanda, è essenziale per preservare l'integrità del commercio europeo ed evitare il rischio di un ritorno della violenza settaria nell'Irlanda del Nord.

Cos’è il backstop 

Il "backstop" per la frontiera irlandese è un meccanismo per garantire che non ci saranno confini rigidi tra la Repubblica irlandese e l'Irlanda del Nord se le parti non dovessero riuscire ad accordarsi su tutti i termini del loro accordo entro la fine del periodo di transizione della Brexit.

Il backstop stabilisce specificatamente che il Regno Unito e l'UE formano un unico territorio doganale, il che assicurerebbe un commercio senza dazi.

I critici sostengono che il backstop - parte dell'accordo della Brexit stipulato tra l'UE e il predecessore di Johnson, Theresa May, che i parlamentari britannici hanno respinto tre volte - manterrebbe la Gran Bretagna legata alle regole dell'UE a tempo potenzialmente indeterminato.

Correlati:

Perché Boris Johnson sarà un Salvini di successo
Boris Johnson troppo leggero con gli investitori russi secondo stampa liberal
Boris Johnson riuscirà a uscire dall'UE entro il 31 ottobre?
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook