Widgets Magazine
01:18 18 Agosto 2019

Edilizia e meccanica trainano l'export italiano in Russia, + 40% da gennaio a oggi

© Sputnik . Vitaliy An'kov
Economia
URL abbreviato
Cooperazione Italia Russia (66)
1150

Pubblicati i dati dell'interscambio tra Russia e Italia nei primi cinque mesi del 2019: stabile l'export dall'Italia verso la Russia, guidato dalla meccanica, in aumento l'export russo verso l'Italia.

I dati sono stati elaborati dall'Ufficio di Mosca dell'ICE sulla base delle rilevazioni effettuate dall'autorità doganale della Federazione Russa e rivelano che l'Italia risulta essere il 7° paese cliente ed il 5° paese fornitore della Russia, il secondo in Europa dietro alla Germania.

Il controvalore dell'interscambio Russia-Italia nel periodo da gennaio a maggio dell'anno in corso è di 8,87 miliardi di euro, in crescita del 4,5% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Resta stabile il flusso dall'Italia verso la Russia, quantificato in 3,35 miliardi di euro (+0,4%), mentre è cresciuto del 7,2% rispetto al 2018 ed ammonta a 5,51 miliardi di euro il valore dell'export dalla Russia verso l'Italia, trainato dai settori combustibili e metalli comuni.

Da chi compra la Russia

Rimane saldo il primo posto della Cina tra i paesi fornitori della Russia, che cresce del 10% rispetto all'anno scorso, mentre cala ancora la quota dei ventotto paesi UE, -2,4% con un significativo -22,8% segnato dalla Francia, che perde due posizioni. Tra i paesi extraeuropei crescono gli Stati Uniti (+21,6%) e la Corea del Sud, che nei primi cinque mesi di quest'anno ha registrato un +33,3% nelle forniture alla Russia rispetto all'anno scorso.

Ecco la graduatoria dei primi 10 paesi fornitori della Russia nel periodo Gennaio-Maggio 2019, con la variazione rispetto allo stesso periodo del 2018 ed il controvalore in miliardi di euro:

  1. Cina (+10% 17,73 miliardi di euro)
  2. Germania (-3,2% 8,25 miliardi di euro)
  3. Stati Uniti (+21,6% 5,16 miliardi di euro)
  4. Bielorussia (-8,1%, 3,76 miliardi di euro)
  5. Italia (+0,4% 3,35 miliardi di euro)
  6. Giappone (+11,2% 3,19 miliardi di euro)
  7. Corea del Sud (33,3% 2,89 miliardi di euro)
  8. Francia (-22,8% 2,68 miliardi di euro)
  9. Kazakhstan (-0,2% 1,83 miliardi di euro)
  10. Ucraina (-2,4% 1,78 miliardi di euro)

Che cosa compra la Russia dall'Italia 

Approfondendo l'analisi dell'interscambio tra Italia e Russia all'export italiano nei singoli settori, la meccanica si conferma il primo comparto per il made in Italy in Russia, con il 40,1% di quota sul totale, pari a 1,3 miliardi di euro, mentre la performance migliore in avvio d'anno è stata registrata dal Sistema Casa, cresciuto del 12,3%. Anche in questo caso, ecco la graduatoria per settore:

  1. Meccanica (1,34 miliardi di euro, +3,9% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018)
  2. Chimica e Farmaceutica  (651 milioni di euro, +2,3% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018)
  3. Sistema Moda  (505 milioni di euro, +0,1% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018)
  4. Sistema Casa  (314 milioni di euro, +12,3% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018)
  5. Agroalimentare e bevande  (304 milioni di euro, -0,7% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018)
  6. Metalli comuni  (110 milioni di euro, +8,0% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018)
  7. Mezzi di trasporto  (93 milioni di euro, +9,9% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018)

​Più di tutti, con il +49,9% sono cresciute le vendite di prodotti e materiali da costruzione italiani in Russia, seguite da componenti meccanici e rubinetteria che hanno fatto registrare un +38,6%. Di contro, con il -59,4%, più di tutti sono calate le vendite nel settore illuminazione.

Il settore dell'agroalimentare, quello più colpito dalle sanzioni, nei primi cinque mesi del 2019 ha fatto segnare un leggero calo rispetto all'identico periodo del 2018, con un controvalore di 304 milioni di vendite: in questo comparto restano leader i vini, con 84 milioni di euro di vendite, seguiti dal caffè torrefatto, con 37 milioni di euro, ed una crescita del 21,7% rispetto ai primi cinque mesi del 2018.

pr

Tema:
Cooperazione Italia Russia (66)
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik