Widgets Magazine
04:07 21 Luglio 2019
Il dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, Washington D.C.

USA: rischio default già a settembre

CC BY-SA 2.0 / Richard Gillin
Economia
URL abbreviato
384

Già in autunno il governo federale USA potrebbe perdere la possibilità di pagare i suoi conti completamente e in tempo, avverte il Bipartisan Policy Center (BPC) di Washington.

Secondo gli esperti del BPC, il giorno X potrebbe arrivare nella prima metà di settembre, mentre prima prevedevano che sarebbe arrivato a ottobre-novembre.

Gli specialisti hanno analizzato i dati aggiornati e sono arrivati alla conclusione che durante l’estate il Dipartimento del Tesoro degli USA continuerà a spendere le proprie risorse. L’istituzione metterà in atto anche le misure di emergenza, ossia le “manovre giuridicamente accettabili” che prevedono la possibilità di assumere debiti aggiuntivi anche dopo il raggiungimento del limite consentito,  scrive BPC nel comunicato stampa.

“Gli ultimi dati testimoniano il rischio che il giorno X possa arrivare a inizio settembre, soprattutto se il reddito federale diminuirà”, ha dichiarato il direttore per la politica economica del BCP, Shai Akabas, spiegando che il Dipartimento del Tesoro minaccia di “esaurire le sue possibilità di assunzione di debito”.

Secondo BPC la crescita dei redditi federali nell’anno finanziario 2019 è stata debole, raggiungendo meno del 3%. A fermarsi più in basso delle aspettative è stato, tra le altre cose, il valore delle tasse sul reddito imposte alle imprese: gli esperti legano il fenomeno alla riduzione delle tasse nel 2017.

“Nonostante il giorno X si verificherà più probabilmente a inizio ottobre, l’indeterminatezza resta alta e per i politici sarebbe irragionevole correre il rischio di default”, ha aggiunto Shai Akabas, aggiungendo che i nuovi calcoli degli esperti “hanno rivelato uno scenario pericoloso, che non si può ignorare”.

Ricordiamo che durante la presidenza di Donald Trump, eletto nel 2016, il debito statale USA è salito di più di 2 trilioni di dollari. Il livello del debito statale ha cominciato ad appianarsi all’inizio del mandato di Trump, ma poi ha ricominciato a crescere nel 2018.  Secondo l’ufficio di bilancio del Congresso, se non saranno stabilite alcune misure, entro il 2028 il debito statale degli USA crescerà fino al 96% del PIL.

Correlati:

Gli USA investono segretamente miliardi di dollari nell'economia russa
Ambasciatore venezuelano conta i danni della pressione economica USA
Cina accusa USA di terrorismo economico
Tags:
Economia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik