Widgets Magazine
03:16 17 Luglio 2019
Il rublo

Rublo in crescita grazie agli stranieri

© REUTERS / Kacper Pempel
Economia
URL abbreviato
0 110

La valuta russa si sta rafforzando grazie all’alto livello di domanda tra gli stranieri e questo trend diventerà stabile se non ci saranno nuove sanzioni.

Il rublo sta crescendo e continuerà a farlo se non saranno imposte nuove sanzioni. Lo ha detto a Sputnik l’esperto finanziario Evgenij Pundrovskij, vice direttore del reparto degli investimenti dell’agenzia di consulting UFG Wealth Management.

“La notevole domanda di rublo è creata dai non residenti: nell’attesa che si abbassino i tassi, comprano OFZ (le obbligazioni di prestito federale, ndr), abbassandone il tasso d’interesse, e comprano i rubli nel libero mercato. Questo è un trend a lungo termine, probabilmente persisterà. Quindi non è il caso di aspettarsi un nuovo processo di indebolimento del rublo senza significativi shock nella politica esterna”, ha detto l’esperto.

Il tasso di cambio questa settimana ha confermato il massimo livello del rublo rispetto al dollaro, che dura già da molti mesi. Il dollaro martedì era venduto per 62,6 rubli, l’euro per meno di 71,3 rubli.

CNBC: niente mina al dominio del dollaro quanto la politica estera USA

Il rafforzamento del rublo negli ultimi giorni è dettato sia da fattori esterni che da fattori interni.

“Da una parte il rublo gode della situazione positiva sui mercati dei titoli che crea un appoggio per gli attivi a rischio (dei quali fa parte anche la nostra valuta, il rublo). Dall’altra parte a favore del rafforzamento figura anche la generale sottovalutazione del rublo che è continuata per più di un anno dopo l’irrigidimento delle sanzioni e le minacce di imporne di nuove”, ha spiegato Pundrovskij.

“Finché gli USA sono occupati con la guerra commerciale contro la Cina, la percezione dei rischi geopolitici da parte della Russia si abbassa e questo porta alla crescita del nostro mercato dei titoli, delle obbligazioni statali e al rafforzamento della valuta nazionale. Inoltre i recenti commenti del Federal Reserve System (la banca centrale degli USA, ndr) sul potenziale della riduzione dei tassi entro la fine dell’anno hanno portato a un brusco crollo del dollaro tra le monete internazionali”, ha puntualizzato l’esperto.

Pundrovskij ha detto anche se la retorica del Federal Reserve System ha stimolato un indebolimento del dollaro, il processo di diminuzione dei tassi intrapreso dalla Banca di Russia porterà a un rafforzamento del rublo malgrado le consuete regole della macroeconomia.

Correlati:

A causa di Trump gli europei cercano di sfuggire alla dittatura del dollaro - Foreign Policy
Il programma per contrastare le sanzioni vale 667 miliardi di rubli
Gli USA investono segretamente miliardi di dollari nell'economia russa
Tags:
Russia, Economia, Rublo, dollaro
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik