Widgets Magazine
09:17 15 Ottobre 2019
Vladimir Putin (foto d'archivio)

Putin: Russia dice no a “lotta senza regole” nel commercio mondiale

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Economia
URL abbreviato
2190
Seguici su

Per il capo di Stato russo occorre trovare una via d'uscita dalla situazione con le guerre commerciali.

Il commercio mondiale deve ripristinare la fiducia tra i Paesi, occorre trovare una via d'uscita dalla situazione con le guerre commerciali e la "lotta senza regole" nelle questioni internazionali. Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin, intervenendo alla conferenza intergovernativa sulle misure di interazione e rafforzamento della fiducia in Asia (CICA).

"<...> Nel mondo divampano vere guerre commerciali, sfortunatamente di fatto sono in corso combattimenti senza regole con intimidazioni ed eliminazione dei concorrenti con metodi non di mercato. Ora più che mai servono i nostri sforzi collettivi per trovare una via d'uscita da questa situazione", ha detto Putin.

Secondo il presidente russo, "è necessario ripristinare la fiducia ed adottare norme per una giusta interazione economica", inizialmente "per togliere almeno le restrizioni commerciali e sanzionatorie dalla sfera sociale ed umanitaria", vale a dire beni essenziali, medicinali ed attrezzature mediche.

"Penso che sia difficile non essere d'accordo", ha rilevato il presidente russo.

Ha notato che questo argomento è stato discusso al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF), svoltosi dal 6 all'8 giugno.

Putin ha inoltre toccato il tema dello sviluppo della cooperazione tra i Paesi asiatici, osservando che questa regione è ora il motore della crescita globale.

"La Russia, in qualità di coordinatore della parte economica della conferenza sulle misure di interazione e rafforzamento della fiducia in Asia, attribuisce particolare importanza al lavoro in questa direzione", ha affermato il capo di Stato russo.

Tags:
Vladimir Putin, Politica Internazionale, Commercio, Economia, Asia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik