11:38 15 Dicembre 2019

Per Pechino “vergognose” le azioni americane contro società Huawei

© REUTERS / Dado Ruvic
Economia
URL abbreviato
1150
Seguici su

Gli Stati Uniti usano tutta la loro forza e influenza e ricorrono ad accuse infondate per esercitare pressione sulla società Huawei.

Per una grande potenza questo comportamento contro una società privata è vergognoso ed immorale, ha sostenuto il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang nella conferenza stampa odierna, commentando le dichiarazioni del segretario di Stato americano Mike Pompeo sulle minacce provenienti dalla compagnia.

"Abbiamo notato che, di recente, ovunque si rechi il segretario di Stato Pompeo, parla di Cina ovunque. Ma tutte le sue affermazioni non sono altro che bugie. Prendiamo la situazione con la Huawei come esempio: gli Stati Uniti dichiarano che la Huawei ed altre imprese cinesi rappresenterebbero un rischio per la sicurezza, ma non hanno presentato alcuna prova convincente", ha affermato Geng Shuang.

Secondo il portavoce del dicastero diplomatico cinese, "gli Stati Uniti promuovono accuse infondate e usano la forza del loro governo per fare pressioni sulla Huawei, che è una società privata: è immorale e vergognoso, non è così che dovrebbe comportarsi una grande potenza".

"Vorrei ricordare al signor Pompeo che il suo discorso non ha ricevuto alcuna approvazione dagli altri", ha detto il funzionario cinese.

In precedenza il segretario di Stato americano Mike Pompeo in un'intervista a Euronews, aveva affermato che è meglio per i Paesi europei non collaborare con la società cinese Huawei per i suoi legami con le autorità di Pechino. Ha inoltre osservato che la Cina non condivide i valori del mondo occidentale.

Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Economia, Huawei, Geng Shuang, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik