Widgets Magazine
10:46 24 Agosto 2019
Il quartiere generale di Fiat Chrysler Automobiles FCA

Fca-Renault, Francia ha dimostrato "tanto provincialismo" - segretaria Cisl

© AP Photo / Carlos Osorio
Economia
URL abbreviato
110

La segretaria generale di Cisl ha affermato che dalla parte francese è stato dimostrato "tanto provincialismo". Nella tarda notte tra il 5 e il 6 giugno la Fca ha confermato annunciando di ritirare la proposta di fusione con Renault.

“Si è persa un’occasione straordinaria di creare una potenza europea in questo settore. Spero tanto che si possa riprendere quest’opportunità”, ha detto la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan citata da QdS.it.

“Per noi è fondamentale, ma anche per l’economia europea. Credo che la Francia abbia dimostrato un po’ tanto provincialismo, è davvero un peccato”, aggiunge Furlan.

In precedenza il vice premier Luigi Di Maio, parlando a Radio 24, ha accusato lo Stato francese di interventismo il quale ha provocato il fallimento delle nozze tra Renault e Fca:

"E' l'interventismo di Stato che ha provocato il fallimento dell'operazione Renault-Fca: La Francia non ha fatto bella figura, noi anche se in contatto con Fca, abbiamo rispettato l'operazione (...) Noi abbiamo rispettato quel momento che vedeva trattativa di mercato", ha commentato la situazione Di Maio.

Nella tarda notte tra il 5 e il 6 giugno la Fca ha confermato annunciando di ritirare la proposta di fusione con Renault. L’annuncio dello stop è arrivato dopo la nuova fumata nera del board di Renault che al termine di una riunione durata circa sei ore ha spiegato che “non è stato in grado di adottare una decisione” sul progetto di fusione proposto da Fca “a causa della richiesta avanzata dai rappresentanti dello Stato francese di rinviare il voto ad un successiva riunione del Consiglio”.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik