Widgets Magazine
10:55 23 Settembre 2019
Deutsche Bank

Deutsche Bank confisca 20 tonnellate di oro venezuelano

© Sputnik . Anton Denisov
Economia
URL abbreviato
9142
Seguici su

La Deutsche Bank ha confiscato 20 tonnellate di oro del Venezuela a causa del mancato rispetto dei termini di restituzione del credito ottenuto dal paese nel 2016. Lo comunica Bloomerg.

L’agenzia riporta che né i rappresentanti della Deutsche Bank né i portavoce della Banca Centrale del Venezuela hanno acconsentito a rilasciare dichiarazioni.

Secondo le informazioni diffuse dai media nel 2016 il Venezuela ha firmato un contratto con la banca per l’ottenimento di un credito da 750 milioni di dollari, presentando 20 tonnellate d’oro come garanzia. Il paese non ha rispettato le condizioni dell’accordo, la cui validità era fissata fino al 2021, e la banca ha deciso di sciogliere il contratto e confiscare l’oro.

In Venezuela è da tempo in corso una crisi economica resa ancora più acuta dalle sanzioni finanziarie ed economiche imposte al paese. Il Fondo Monetario Internazionale prevede che nel 2019 il PIL del Venezuela scenderà del 25%, l’anno successivo del 10%. Secondo le previsioni, l’inflazione toccherà 10 milioni per cento nel 2019-2020.

Guardare per credere: il canale YOUTUBE di Sputnik Italia

Correlati:

Il Cremlino reagisce al tweet di Trump sul ritiro dei russi dal Venezuela
Venezuela, Juan Guaidò vuole che Maduro abbandoni i negoziati di Oslo
Maduro vuole discutere con l'opposizione lo sblocco dei fondi per curare i bambini
Tags:
Deutsche Bank, inflazione, crisi economica, Situazione in Venezuela, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik