Widgets Magazine
10:38 17 Luglio 2019
Bandiera della Cina

Pechino chiarisce quali imprese straniere finiranno nella blacklist

© AP Photo / Andy Wong
Economia
URL abbreviato
1190

Il ministero del Commercio cinese, nel decidere quali società e persone fisiche straniere entreranno nella sua blacklist, sarà guidato da quattro criteri, ha riferito il direttore dell'ufficio sui trattati internazionali del dipartimento legale del dicastero del Commercio cinese Wang Hejun.

Il funzionario, le cui parole sono pubblicate sul sito web del ministero, ha affermato che "il governo cinese prenderà in considerazione quattro fattori principali al momento di decidere se includere o meno una società o un individuo nell'elenco dei soggetti inaffidabili".

"In primo luogo si valuterà se le entità economiche attuino azioni discriminatorie nei confronti delle imprese cinesi, inclusi la sospensione e lo stop del pagamento dei prestiti, in secondo luogo si verificherà se i soggetti violano le regole del mercato e la cultura dell'osservanza degli accordi perseguendo obiettivi non economici".

Inoltre verrà valutato se l'attività del soggetto economico in questione ha arrecato danni materiali alle imprese cinesi e alle industrie dell'indotto e in quarto luogo sarà valutato se l'attività del soggetto rappresenta una minaccia o un potenziale pericolo per la sicurezza nazionale della Cina.

La decisione di creare una blacklist del ministero del Commercio cinese è stata resa nota ieri in tarda sera, prima dell'introduzione dei dazi sulle merci importate dagli Stati Uniti per un valore complessivo di 60 miliardi $.

Correlati:

In Cina entrati in vigore i nuovi dazi sulle merci importate dagli USA
Tags:
dazi, Commercio, Economia, USA, guerra commerciale, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik