Widgets Magazine
22:03 12 Novembre 2019

Arabia Saudita si rifiuta di estrarre gas russo

© Sputnik . Alexander Halperin
Economia
URL abbreviato
247
Seguici su

L’azienda petrolifera statale saudita Saudi Aramco non parteciperà al progetto per l’estrazione e la liquefazione del gas Arktik SPG-2, in collaborazione con la società russa Novatek.

Secondo la prima versione riportata dai media russi, la Saudi Aramco si sarebbe rifiutata di entrare nel progetto per via delle condizioni sfavorevoli proposte dalla Novatek e delle sanzioni che potrebbero essere imposte dall’Occidente per la collaborazione con la Russia in campo energetivo.

Una seconda versione dei fatti sostiene che sia stata la Novatek a non concludere l’accordo, preferendo collaborare con le aziende cinesi CNODC e CNOOC, ognuna delle quali ha ricevuto 10% del progetto secondo un contratto firmato già ad aprile.

Anche alla francese Total spetta il 10%, secondo quanto accordato l’anno scorso. In tal modo la Saudi Aramco avrebbe potuto ambire solo al 10% del progetto, in quanto Novatek ha chiarito fin dall’inizio di essere disposta a vendere ai partner stranieri al massimo il 40% del progetto in totale.

A maggio si è saputo che la Saudi Armco ha firmato un contratto a lungo termine per l’acquisto di gas naturale liquefatto dalla compagnia americana Sempra, che i sauditi avevano preferito alle concorrenti straniere, tra cui la Novatek.

Correlati:

Arabia Saudita, le autorità: attacchi Huthi mirano all'economia mondiale
Sondaggio, gli americani sono contrari allo studio a scuola dei numeri arabi
Iraq, un mediatore nel conflitto tra Iran e USA
Tags:
Petrolio, USA, Novatek, Russia, Arabia Saudita
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik