Widgets Magazine
21:16 20 Agosto 2019
Bandiere Cina USA

Pechino minaccia misure di ritorsione contro USA dopo inserimento di Huawei in blacklist

© AP Photo / Andy Wong
Economia
URL abbreviato
4150

La Cina intende rispondere al divieto delle autorità statunitensi alle proprie compagnie di collaborare con la Huawei. La notizia è segnalata da Bloomberg.

"E' un comportamento sbagliato, a cui seguirà inevitabilmente una reazione: i diritti e gli interessi legittimi delle compagnie cinesi sono limitati, pertanto il governo cinese non starà seduto a guardare", Bloomberg riporta le parole dell'ambasciatore cinese nell'Unione Europea Zhang Ming.

Ha inoltre bollato la decisione della Casa Bianca nei riguardi della Huawei politicamente motivata ed ha rilevato che l'amministrazione statunitense sta cercando di contrastare la società sfruttando misure amministrative.

Il diplomatico cinese non ha specificato come esattamente Pechino pianifichi di rispondere alle azioni di Washington.

La scorsa settimana è stato reso noto che gli Stati Uniti hanno deciso di mettere la Huawei nella blacklist insieme ad altre 70 società del gruppo cinese. Il comunicato del Dipartimento del Commercio americano ha rilevato che le azioni contro la Huawei erano motivate dalle "sue attività contrarie alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti".

Ieri Google ha annunciato la sospensione della cooperazione con il gigante delle telecomunicazioni cinese a seguito della decisione del governo americano. Ora sui dispositivi dell'azienda cinese Android non verrà più aggiornato e la prossima generazione di smartphone Huawei non avrà accesso ai servizi di Google.

Tags:
Politica Internazionale, Economia, guerra commerciale, Huawei, Cina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik