Widgets Magazine
03:06 18 Luglio 2019
President Donald Trump speaks during an event to salute U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE) officers and U.S. Customs and Border Protection (CBP) agents in the East Room of the White House in Washington, Monday, Aug. 20, 2018

Trump accusa la Cina di aver mandato a monte un accordo commerciale

© AP Photo / Alex Brandon
Economia
URL abbreviato
6113

Il presidente USA Donald Trump ha dichiarato che la Cina ha “mandato a monte un accordo” durante le trattative commerciali.

Donald Trump si è espresso sulla questione in Florida, durante un discorso di fronte ai suoi sostenitori.

“Ha mandato a monte l’accordo. Non possono fare così. Quindi la pagheranno. Aumenteremo i dazi… E non ritorneremo sui nostri passi”, ha detto Trump durante un discorso di fronte ai suoi sostenitori in Florida.

Trump ha aggiunto che giovedì a Washington giungerà il vicepremier cinese Liu He.

La scorsa domenica il presidente americano aveva anticipato che a partire dal 10 maggio i dazi doganali relativi a diversi prodotti cinesi sarebbero aumentati dal 10 al 25%, non escludendo che nuove merci cinesi potrebbero essere esposte a barriere commerciali.

Dopo queste dichiarazioni nei media internazionali si erano diffusi i timori che Pechino potrebbe annullare le trattative commerciali al momento in corso con Washington, ma martedì il Ministero del Commercio cinese aveva confermato che il vice premier del Consiglio di Stato cinese Liu He avrebbe visitato gli USA il 9 e il 10 maggio per continuare le consultazioni nonostante le minacce di Trump.

Correlati:

Cina e USA vicini a firma accordo commerciale
USA e Brasile hanno chiesto a Russia e Cina di non supportare più Maduro
NYT: la Cina ha i codici delle armi cibernetiche USA
Tags:
dazi, Cina, USA, Donald Trump
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik