Widgets Magazine
08:32 21 Luglio 2019
La sede della Commissione Europea

Borchardt: la Russia sarà costretta a tornare al transito del gas attraverso l'Ucraina

© AFP 2019 / EMMANUEL DUNAND
Economia
URL abbreviato
1013

Il direttore generale aggiunto per l'energia della Commissione europea Klaus-Dieter Borchardt ritiene che in futuro la Russia sarà costretta a tornare al tavolo delle trattative per il transito del gas attraverso l'Ucraina, perché passerà ancora molto tempo prima che il gasdotto Nord Stream 2 entri in funzione. Lo riferiscono oggi i media russi.

Borchardt sostiene che la Russia avrà bisogno di almeno altri due o tre anni per completare e mettere in funzione il nuovo gasdotto Nord Stream 2.

Inoltre, ha egli aggiunto, Gazprom ha contratti a lungo termine con i consumatori europei che deve soddisfare. Questi contratti specificano un volume minimo di gas garantito per gli acquirenti, e se vogliono usare il nuovo gasdotto per farlo, esso dovrà funzionare a pieno regime.

"Se vogliono rispettare i contratti, e penso che lo faranno, non c'è alternativa al transito attraverso l'Ucraina", ha sottolineato Borchardt.

Il progetto Nord Stream 2 prevede la costruzione di due linee di gasdotto con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalla costa della Russia attraverso il Mar Baltico alla Germania. Una nuova pipeline dovrebbe essere completata nel 2019. Passerà attraverso le zone economiche territoriali o esclusive dei paesi situati lungo le rive del Mar Baltico: Russia, Finlandia, Svezia, Danimarca e Germania.

Il progetto è stato implementato dalla società Nord Stream 2 AG, il cui unico azionista è Gazprom. I partner europei, Shell, OMV, Engie, Uniper e Wintershall, dal canto loro si sono impegnati a finanziare il Nord Stream 2 per un totale del 50%, ovvero 950 milioni di euro ciascuno. Gazprom fornirà l'altra metà dei fondi: 4,75 miliardi di euro. Allo stesso tempo, i partecipanti al progetto stanno pianificando di coprire il 70% degli investimenti cercando ulteriori finanziamenti al progetto. Il costo totale del progetto è stimato in 9,5 miliardi di euro.

Correlati:

Ministero dell’energia propone esenzione tariffe doganali su navi per Nord Stream 2
A.D. di Gazprom non vede ostacoli sul progetto Nord Stream-2
Per diplomazia russa nuova direttiva europea sul gas non ostacolerà Nord Stream-2
Tags:
Ucraina, Nord Stream 2, Gazprom, Russia, gasdotto, gas, Commissione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik