23:42 19 Novembre 2019
Giovanni Tria

Tria: gap di crescita tra Italia e Germania (e l'eurozona) si ridurrà nel 2020

© AP Photo / Ronald Zak
Economia
URL abbreviato
0 60
Seguici su

Lo ha detto il ministro dell'Economia e delle Finanze Giovanni Tria nella sua intervista a La Repubblica.

Giuseppe Tria nella sua intervista a La Repubblica ha svelato la principale differenza tra i due manifatturieri europei principali - Italia e Germania:

"La Germania parte da livelli di crescita del Pil più alti dei nostri e quindi anche il rallentamento non la porta a livelli di crescita vicini allo zero".

Però il ministro dell'economia e delle Finanze italiano rassicura che, secondo le stime delle organizzazioni internazionale, questo gap di crescita tra l'Italia da una parte e la Germania e l'eurozona dall'altra si ridurrà nel 2020. E per quanto riguarda l'impatto del reddito di cittadinanza e quota 100, che fanno parte del bilancio 2019, per gli effetti bisogna aspettare la seconda metà dell'anno.

Il ministro ha anche commentato le molteplici voci sulle sue possibili dimissioni:

"Mai pensate e mai minacciate, anche perché quando ci si dimette davvero lo si fa senza minacciarlo prima. L'unico motivo per cui potrei pensare alle dimissioni è per andare un po' in vacanza. Ma, scherzi a parte, il mio posto - fino a quando sono utile - è stare al governo", ha detto Tria.

Il ministro ha anche parlato del Def, documento che tocca "sia il lato delle entrate sia il lato delle spese" e che dovrà essere presentato proprio oggi:

"Si specificherà che si sta lavorando perché la legge di Bilancio accolga una continuazione delle riforma fiscale nella direzione del programma di governo e nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica fissati nello stesso Def che stiamo varando... Gli obiettivi di finanza pubblica fissati dal Def sono quelli entro cui si dovrà operare".

Tags:
Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik