22:31 14 Novembre 2019
La flotta USA  accompagna la petroliera GNL

Le importazioni di GNL nell'UE dagli USA sono cresciute del 181%

© Foto: U.S. Navy / Mass Communication Specialist 2nd Class Bryan Blair
Economia
URL abbreviato
2216
Seguici su

Le importazioni di gas naturale liquefatto nei paesi dell'UE dagli Stati Uniti, nel periodo dal 25 luglio 2018 all'inizio di marzo 2019, sono aumentate a 7,9 miliardi di metri cubi, ovvero del 181% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo ha dichiarato oggi il portavoce della Commissione europea Alexander Winterstein.

"Dall'adozione della dichiarazione congiunta UE-USA il ​​25 luglio 2018 sull'espansione del commercio strategico, la crescita delle importazioni di gas naturale liquefatto nei paesi dell'UE dagli Stati Uniti è aumentata in un anno del 181%, a 7,9 miliardi di metri cubi rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso… L'Unione europea è pronta a continuare a semplificare le importazioni di gas dagli Stati Uniti se soddisfano le condizioni del mercato e sono competitive nel prezzo", ha detto Winterstein.

Secondo i materiali della Commissione europea, "nei primi due mesi del 2019, il volume delle esportazioni di gas liquefatto dagli Stati Uniti all'UE è stato pari al 12,6% delle importazioni europee di gas". I documenti, tuttavia, non specificano che per il commercio di gas un periodo di due mesi non è indicativo. Inoltre la Commissione europea non fornisce dati sulla liquidità di tali transazioni: il prezzo del gas liquefatto proveniente dagli Stati Uniti, il cui principale acquirente è la Polonia, è almeno 1,5 volte superiore al costo del gas russo.

La Commissione europea conta sui suoi calcoli del 25 luglio 2018, quando il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, sullo sfondo delle minacce dell'amministrazione statunitense sulla possibilità di introdurre nuove tariffe commerciali contro i produttori europei, hanno adottato una dichiarazione congiunta sull'espansione della cooperazione strategica, incluso il commercio, l'agricoltura e l'energia. Da allora, la Commissione europea riferisce regolarmente dell'espansione degli acquisti di soia e di gas liquefatto nell'UE dagli Stati Uniti.

Nella condizione in cui il gas liquefatto americano non dovesse reggere la concorrenza del gas russo, l'amministrazione statunitense ha bruscamente aumentato i suoi tentativi di bloccare il progetto Nord Stream 2, la cui introduzione potrebbe mettere in dubbio l'intero commercio di gas liquefatto dagli USA all'UE. In particolare, come dichiarato il 16 febbraio dal vicepresidente americano Mike Pence, parlando alla Conferenza sulla Sicurezza di Monaco, gli Stati Uniti diffidano del Nord Stream 2 e raccomandano ai partner europei di agire allo stesso modo.    

Correlati:

Per l’Europa il GNL russo sarà più conveniente di quello americano
L'Italia aiuterà la Russia a cancellare i danni delle sanzioni sul GNL
Il GNL americano costa troppo caro alla Polonia
Tags:
Importazioni, GNL, gas, UE, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik