04:27 20 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 217
Seguici su

La fine del transito del gas attraverso l'Ucraina dopo l'entrata in funzione di Nord Stream-2 potrebbe danneggiare le relazioni tra la Russia ed i Paesi europei, scrive il quotidiano Handelsblatt.

Il giornale ha intervistato diversi politici tedeschi alla luce della recente intervista del ministro russo dell'Energia russo Alexander Novak con il media Gazeta.ru, in cui ha ribadito ancora una volta l'intenzione di Mosca di preservare il transito del gas attraverso l'Ucraina, evidenziando allo stesso tempo che Kiev ha bisogno di modernizzare la sua rete di gasdotti.

Il giornale tedesco ritiene che queste affermazioni mettano in "dubbio l'opportunità di continuare il transito attraverso l'Ucraina".

Pertanto i giornalisti riportano le parole del vice capogruppo al Bundestag della Cdu/Csu Johann Wadephul, che ha sostenuto che la Russia rischia di perdere la fiducia della Germania.

"Se le dichiarazioni di Novak possono essere considerate davvero l'ultima parola, allora la Germania potrebbe trovarsi di fronte ad una crisi di fiducia, ma relativamente a Nord Stream-2 potremmo dire che non ci si può fidare della parola della Russia", dichiara il politico ad Handelsblatt.

Anche l'eurodeputata dei Verdi Rebecca Harms ha commentato le affermazioni di Novak ed ha suggerito di riprendere il dibattito sul progetto del gasdotto tedesco-russo, nonché sugli interessi energetici dell'Europa.

Inoltre ha aggiunto che Nord Stream-2 non soddisferebbe gli interessi dell'Europa ed ha definito prevedibile la posizione del ministro dell'Energia russo.

Correlati:

Mosca rileva elevati costi del transito del gas in Europa attraverso l'Ucraina
Kiev, per Naftogaz inaccettabili le condizioni russe per transito di gas in Ucraina
Transito gas russo attraverso Ucraina possibile anche dopo lancio gasdotto Nord Stream 2
Lavrov: Ucraina inaffidabile per il transito del gas
Tags:
Economia, Politica Internazionale, Energia, Gas russo, Nord Stream 2, Ucraina, Germania, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook