06:59 23 Gennaio 2020
Economia
URL abbreviato
170
Seguici su

In occasione del Forum russo di investimenti a Sochi la ministra delle finanze della Repubblica di Crimea, Irina Kiviko, ha descritto al corrispondente di Sputnik il clima favorevole agli investimenti di cui gode la penisola.

— Ci spieghi, per favore, quali sono i progetti della Crimea al Forum.

— Oggi stiamo per firmare accordi di investimento con alcuni importanti investitori per grandi cifre di denaro. Un investitore dispone di 5 miliardi di rubli, un altro di 1,2 miliardi e un altro ancora di 1 miliardo. Dunque, c'è interesse per la Crimea. E quest'interesse aumenta. Gli investitori sono pronti a costruire i loro stabilimenti da noi e a creare posti di lavoro. La situazione è propizia. E noi aiutiamo gli investitori che investono in Crimea.

— Ci sono società straniere che investono in Crimea nonostante la situazione internazionale?

— Sì, e sono molte. Ci chiedono, però, di non rivelare i loro nomi. E noi ci atteniamo a questa richiesta. Ciononostante sia le importazioni sia le importazioni crescono. E le società straniere vengono in Crimea e molte di loro sono europee.

Vi sono anche società italiane, ad esempio. Dunque, nonostante le sanzioni, gli imprenditori ritengono che in Crimea la situazione economica sia propizia: abbiamo una zona libera di scambio, condizioni preferenziali importanti e questo attira gli investitori. Siamo contenti di accoglierli tutti. E per questo firmiamo gli accordi.

— Quali sono i maggiori progetti al momento in Crimea?

— Abbiamo molti progetti attivi nei settori dei trasporti, dell'agricoltura, del turismo, dell'industria alimentare e dei centri commerciali. I soldi vengono investiti in più comparti e non solamente in uno.

— Cosa riguarda l'investimento di 5 miliardi che Lei ha menzionato?

— L'investimento riguarda la costruzione di uno stabilimento per la lavorazione dell'alluminio che ospiterà anche un centro di formazione.

Correlati:

Crimea dice basta ai voli degli aerei spia USA
La “Giornata del ricordo” a Kerch.29 gennaio ‘42, la deportazione degli italiani di Crimea
Crimea: Record di visitatori durante la stagione turistica 2018
Crimea: aperto un albergo "spaziale"
Tags:
Investimenti, Sanzioni, Economia, Italia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik