Widgets Magazine
02:18 19 Settembre 2019
Gas

Kiev, per Naftogaz inaccettabili le condizioni russe per transito di gas in Ucraina

© Sputnik . Pavel Palamarchuk
Economia
URL abbreviato
6014
Seguici su

Il direttore esecutivo di Naftogaz Yury Vitrenko ha definito inaccettabili le condizioni russe per mantenere il transito di gas per l'Europa attraverso l'Ucraina.

In precedenza il vice ministro degli Esteri russo Alexander Pankin aveva affermato che il transito di gas attraverso il territorio ucraino poteva essere mantenuto se fosse stato possibile introdurre modifiche al contratto in vigore durante il rinnovo. Il diplomatico russo aveva inoltre osservato che "in Ucraina c'è incertezza sulla rete di trasporto del gas, su chi riceve e chi distribuisce".

Secondo Vitrenko, le condizioni a cui fa riferimento Pankin sono già state ripetutamente espresse da Gazprom: si tratta di "ristabilire l'equilibrio nelle relazioni" tra le due società russe ed ucraine, nonché i negoziati sul prolungamento dell'attuale contratto di transito.

"Entrambe queste condizioni sono assolutamente inaccettabili per Naftogaz e in questo godiamo dell'appoggio della Commissione Europea", ha scritto su Facebook.

Vitrenko ha affermato che "l'equilibrio tra Naftogaz e Gazprom" è stato ripristinato dalle sentenze di tribunali internazionali, che sono soggette all'immediata attuazione.

Ha aggiunto che Naftogaz non intende rinunciare ai 4,6 miliardi $ derivanti dal transito e ai 2 miliardi $ derivanti dalla revisione dei prezzi del gas.

Secondo Vitrenko, il contratto attuale non soddisfa le condizioni europee. Il direttore di Naftogaz ha inoltre minacciato che se la Russia non la pianterà di garantire a Gazprom condizioni esclusive per il transito del gas attraverso l'Ucraina, allora la compagnia ucraina avrà l'opportunità di ottenere un risarcimento di 10 miliardi di dollari per il mancato transito dopo il 2019.

"Dovrebbe agevolare Gazprom ad avere una posizione più costruttiva nei negoziati sul transito dopo il 2019", ha concluso.

A gennaio durante i primi colloqui trilaterali la Commissione Europea aveva invitato le parti a firmare un contratto di oltre dieci anni, tuttavia non è stato possibile raggiungere accordi concreti. La parte russa spera che la posizione di Kiev cambierà con il prossimo ciclo di consultazioni che si svolgeranno a maggio.

Correlati:

In Ucraina brusco aumento del transito del gas russo
Transito gas russo attraverso Ucraina possibile anche dopo lancio gasdotto Nord Stream 2
Lavrov: Ucraina inaffidabile per il transito del gas
Si è scoperto come Kiev spende i fondi del transito del gas russo
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Economia, Gas russo, Energia, Commissione Europea, Gazprom, Naftogaz, Unione Europea, Yuri Vitrenko, UE, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik