01:50 18 Febbraio 2019
BAE Systems

Da esportatore ad importatore d'armi: la previsione sul Regno Unito del Financial Times

© AFP 2018 / Lionel Bonaventure
Economia
URL abbreviato
0 0 0

Può avvenire per la prima volta dopo più di tre secoli.

Entro il 2024, per la prima volta in oltre 300 anni, il Regno Unito diventerà un importatore netto (un Paese le cui importazioni superano le esportazioni) nel mercato globale degli armamenti. Lo ha segnalato oggi il Financial Times con riferimento al rapporto dell'agenzia analitica IHS Markit.

"A seguito degli obblighi esistenti di importazione non mantenuti, il Regno Unito diventerà un importatore netto entro il 2024, per la prima volta dopo la guerra civile inglese", la citazione dell'autore del rapporto Ben Moors.

Ora la società britannica BAE Systems è costantemente leader in campo aeronautico. Ha consegnato 72 caccia Eurofighter Typhoon all'Arabia Saudita, ma non ha ancora rispettato gli impegni assunti per la consegna di altri 48 velivoli. I timori degli analisti derivano dalle attenzioni del Regno Unito verso i fornitori stranieri per sostituire l'Eurofighter Typhoon nelle forze aeree nazionali nel 2035. Tra questi emerge il produttore americano Lockheed Martin, impegnato nella fornitura dei caccia F-35 commissionati per due portaerei britanniche.

Secondo IHS Markit, questa situazione è inoltre spiegata da errori nella pianificazione e investimenti infruttuosi nel settore della difesa nazionale ed è aggravata dall'imminente uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. Secondo Moors, il Regno Unito punta a guadagnare potenziale militare spendendo meno denaro, portando così ad una riduzione della base produttiva nazionale. Mercoledì Francia e Germania hanno già annunciato i piani per costruire caccia di sesta generazione.

Gli analisti britannici ritengono che da parte della società BAE Systems investire in un progetto nazionale simile per sviluppare una nuova generazione di aerei da combattimento sia vitale per preservare il potenziale produttivo del Regno Unito.

La BAE Systems è la più grande compagnia di difesa nel Regno Unito. Vi lavorano oltre 34mila persone. La società è il terzo più grande fornitore di armi al mondo: nel 2016 ha esportato 4,7 miliardi di sterline (oltre $ 6 miliardi), pari allo 0,9% di tutte le esportazioni del Regno Unito.

Tags:
Borsa&Mercati, Armi, Economia, Brexit, BAE Systems, Financial Times, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik