12:13 16 Febbraio 2019
Turkish Stream

In Serbia si aspettano prolungamento del gasdotto Turkish Stream nel breve periodo

© Foto: turkstream.info
Economia
URL abbreviato
261

L'opinione della Comunità Energetica Europea (organizzazione internazionale Energy Community) sulla continuazione del gasdotto Turkish Stream dalla Bulgaria all'Ungheria attraverso la Serbia alimenta le aspettative per una rapida attuazione del progetto, ha dichiarato il ministro dell'Energia serbo Aleksandar Antic.

Il segretariato della Comunità Energetica Europea si era espresso sulle eccezioni alle disposizioni del terzo pacchetto energetico dell'UE per il futuro gasdotto in Serbia, che dovrebbe essere la continuazione di Turkish Stream. A Belgrado hanno apprezzato il parere della Comunità Energetica Europea: secondo il ministro dell'Energia Aleksandar Antić, "è piuttosto orientato alla costruzione del gasdotto in Serbia". Alla luce di questo l'authority sull'Energia della Serbia (AERC) darà presto il nulla osta ai lavori per la costruzione dell'infrastruttura energetica.

"Il fatto che la Comunità Energetica Europea ha concluso che il nuovo gasdotto aumenterà l'affidabilità dell'approvvigionamento attraverso la diversificazione delle vie di forniture, conferma le nostre argomentazioni e ci aspettiamo che il progetto vada avanti attraverso la distribuzione obbligatoria dei volumi e l'adozione della decisione per gli investimenti".

"Il parere della Comunità Energetica Europea è un indicatore del fatto che il progetto è ben organizzato, coerente con la legge sull'energia della Serbia e con gli standard energetici europei", ha sottolineato il capo del dicastero energetico serbo.

Come riferito dal direttore generale della società energetica serba Srbijagas Dusan Bajatovic, la joint venture Gaztrans con la parte russa costruirà il nuovo gasdotto.

Correlati:

Russia pronta a investire $1,4 miliardi per prolungamento Turkish Stream attraverso Serbia
Serbia fa affidamento sul gasdotto Turkish Stream
Tags:
Gas russo, Energia, Turkish Stream, Unione Europea, UE, Balcani, Serbia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik