Widgets Magazine
18:30 21 Agosto 2019
Nord stream 2

Nord Stream 2, la Germania si appella all’Eurocommissione in difesa del gasdotto

© Foto: Nord Stream 2
Economia
URL abbreviato
0 51

La Germania ha presentato alla Commissione europea un responso giuridico al disegno di rettifica della direttiva europea sul gas, in cui affermava che il tentativo di regolamentare il progetto Nord Stream 2 è in contrasto con la legislazione europea e internazionale. Lo riferiscono i media russi.

Le modifiche alla direttiva sul gas, elaborate dalla Commissione europea, prevedono la possibilità di estendere le norme della legislazione europea in materia di energia ai gasdotti dai paesi terzi verso l'Europa. In particolare, si potrebbe ottenere il diritto di esigere la separazione delle funzioni del fornitore e del paese di transito, o l'ammissione di terzi al gasdotto.

"Rifiutiamo gli emendamenti proposti dalla Commissione europea, definiti nella terza revisione, che, se considerati alla logica conclusione, mirano a regolamentare un solo progetto di infrastruttura, e per altri forniscono opzioni per eccezioni", afferma il documento. Si osserva che la Commissione europea non ha fornito "spiegazioni o argomenti comprensibili che mostrino in che modo le modifiche proposte potrebbero contribuire agli obiettivi dell'unione energetica".

Per la Germania, non è necessaria alcuna modifica. La legislazione europea si applica pienamente alle società e alle infrastrutture a cui sono collegati i gasdotti offshore nell'Unione Europea. Ciò rende insensata l'iniziativa di estendere ai gasdotti che importano gas in Europa, i requisiti per la separazione del fornitore e il paese di transito, o l'ammissione di terze parti. Il grado di sviluppo legale delle modifiche proposte causa forti dubbi in Germania. Non sono "applicabili dal punto di vista del diritto europeo o internazionale", conclude il documento.

I legali tedeschi giudicano "troppo vaga" la base per le eccezioni alle nuove regole che la Commissione europea ha già fatto per un certo numero di gasdotti esistenti. Se le rettifiche saranno adottate prima della fine della costruzione del Nord Stream 2, si dovrebbe fare un'eccezione per il nuovo gasdotto di Gazprom. La decisione di investimento sulla sua costruzione è stata presa molto prima e il finanziamento del progetto è già iniziato, nota il documento.

La principale preoccupazione della Germania è che il nuovo progetto crei i presupposti affinché la Commissione europea riceva poteri esclusivi nella regolamentazione del mercato interno del gas, sebbene fino ad ora l'area degli accordi intergovernativi fosse di competenza dei singoli paesi dell'UE.    

Correlati:

USA chiedono azioni decise della UE contro il gasdotto Nord Stream-2
Il premier polacco: impossibile fermare il Nord Stream 2
Duma di Stato risponde a dichiarazioni su possibile guerra sul Nord Stream 2
Tags:
Legislazione, Nord Stream 2, gas, Commissione Europea, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik