21:02 17 Gennaio 2019
Big Mac Index

Per l'Economist il rublo russo è la moneta più sottovalutata del mondo

© flickr.com/ Jeremy Brooks
Economia
URL abbreviato
4122

L'Economist, che dal 1986 calcola il cosiddetto indice Big Mac (Big Mac Index), reputa il rublo russo come la moneta più sottostimata del mondo.

L'indice Big Mac si basa sulla teoria della parità del potere d'acquisto, secondo cui i tassi di cambio nel lungo termine si livellano in base ai prezzi di prodotti alimentari identici e standard dei vari Paesi.

Pertanto la differenza di prezzo di un Big Mac evidenzia la sottovalutazione di una determinata valuta.

Secondo questo modello, il rublo russo è sottovalutato del 70,4% rispetto al dollaro.

In Russia il Big Mac costa 110,17 rubli (1,65 $), mentre negli Stati Uniti costa 5,58 dollari (373 rubli): la differenza del costo effettivo di un hamburger in Russia e negli Stati Uniti è del 70,4%, mentre la differenza stimata nei tassi di cambio è del 19,74%.

Un anno fa, nel gennaio 2018, il rublo era sottostimato nell'ordine del 57%.

Allo stesso tempo l'Economist osserva che quasi tutte le monete mondiali sono sottovalutate rispetto al dollaro, ad eccezione del franco svizzero, della corona norvegese e della corona svedese.

Ad esempio il franco svizzero è la moneta più sopravvalutata nel mondo (+18,7%), dal momento che in questo Paese il Big Mac costa 6,5 franchi (6,7 dollari).

Correlati:

Bloomberg rinomina di nuovo il rublo valuta più rischiosa
Bloomberg: la Russia è in grado di difendere il rublo
FMI: sottovalutazione del rublo e la sopravvalutazione del dollaro
Tags:
Borsa&Mercati, Economia, Finanze, dollaro, Rublo, Economist, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik