Widgets Magazine
16:15 20 Settembre 2019
Barili di petrolio

In Turchia ripresi gli acquisti di petrolio iraniano

© Foto : Pixabay
Economia
URL abbreviato
370
Seguici su

La Turchia ha ripreso a comprare il petrolio iraniano a dicembre dopo che il mese precedente aveva sospeso gli acquisti, segnala la Reuters riferendosi a dati provenienti da fonti commerciali.

"Le importazioni di petrolio iraniano sono state nulle nel mese di novembre, ma a dicembre la Turchia ha ricevuto il petrolio iraniano da due navi cisterna, con un volume equivalente a 54mila barili al giorno," — si legge nella notizia diffusa dall'agenzia.

La Reuters aggiunge, citando fonti e dati di Refinitiv Eikon, che a gennaio la Turchia aspetta le forniture di petrolio iraniano dalla nave Sinopa.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato lo scorso maggio che Washington si sarebbe ritirata dall'accordo internazionale sul programma nucleare di Teheran. Aveva inoltre comunicato la ripresa di tutte le sanzioni, comprese quelle secondarie, cioè contro quei Paesi che fanno affari con l'Iran. Gli Stati Uniti hanno reintrodotto parte delle sanzioni contro l'Iran il 7 agosto.

Le nuove sanzioni americane contro l'Iran focalizzate sulle sue esportazioni di petrolio sono entrate in vigore il 5 novembre. Allo stesso tempo Washington ha concesso deroghe temporanee dalle sanzioni petrolifere a Cina, India, Italia, Grecia, Giappone, Corea del Sud, Taiwan e Turchia.

Relativamente alla Turchia, Ankara può importare 3 milioni di tonnellate di petrolio iraniano all'anno o 60mila barili di petrolio al giorno. Si osserva che prima della ripresa delle sanzioni americane contro l'Iran la Turchia acquistava mediamente circa 200mila barili di petrolio al giorno dall'Iran.

Tags:
Sanzioni, Energia, Petrolio, USA, Turchia, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik