22:02 21 Aprile 2019
Alexander Novak, ministro dell'Energia della Federazione Russa.

Russia, Novak: Ok al taglio della produzione di petrolio

© Sputnik . Aleksey Nikolskyi
Economia
URL abbreviato
0 61

La riduzione rientra nel nuovo accordo sui tagli alla produzione con l'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC).

La Russia sta pensando di ridurre la produzione di petrolio di 50.000-60.000 barili al giorno nel mese di gennaio in base al nuovo accordo sui tagli alla produzione con l'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC). Lo ha detto il ministro russo dell'energia Alexander Novak.

I partecipanti all'accordo OPEC-non-OPEC sul taglio della produzione di petrolio hanno concordato nel corso della riunione a Vienna il 7 dicembre di ridurre la produzione complessiva di petrolio di 1,2 milioni di barili al giorno a partire da gennaio 2019.

"Il programma per ridurre la produzione petrolifera è già stato fatto. Esso prevede una riduzione graduale della produzione petrolifera in conformità con l'accordo. Ci aspettiamo che la produzione di gennaio venga ridotta almeno di circa 50.000-60.000 barili al giorno", ha detto il ministro ai giornalisti.

Correlati:

USA consigliano di interrompere acquisti di petrolio dall’Iran il prima possibile
Il Venezuela dal 2019 venderà il petrolio solo in valuta petro, dice Maduro
Tags:
Petrolio, estrazione petrolio, OPEC, Alexander Novak, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik