18:14 18 Dicembre 2018
Le bandiere britannica e UE

Brexit, la Banca d’Inghilterra prevede il disastro economico

© REUTERS / Jon Nazca
Economia
URL abbreviato
317

La Banca d'Inghilterra prevede seri problemi per l'economia, in caso del fallimento dell’uscita dall'Unione Europea.

La Banca d'Inghilterra ha inoltre proposto quattro possibili scenari: due negativi e due positivi. Tra i primi, rientra l'attuazione di una Brexit senza un accordo con Bruxelles e un relativo periodo di transizione. In questo caso, si prevede una riduzione del PIL dell'8% entro il 2023 e un forte calo dei prezzi degli immobili.

Il regolatore prevede anche un calo della sterlina del 25%, rispetto al dollaro, l'aumento dell'inflazione al 6,5 % e la disoccupazione al 7,5%. Tuttavia, le maggiori organizzazioni di credito britanniche sono in grado di far fronte alla crisi.

Gli scenari più ottimistici, al contrario, prevedono lo sviluppo dell'economia: la sterlina aumenterà del 5% nel primo trimestre del 2019, il PIL aumenterà dell'1,75% rispetto alle previsioni iniziali entro il 2023.

Alla fine di novembre, Gran Bretagna e UE hanno approvato i parametri dell'accordo per la Brexit. Ora deve essere approvato dal Parlamento europeo e dal Parlamento britannico.    

Correlati:

In che maniera la Brexit può influenzare l’economia brasiliana?
Duma: Regno Unito dovrà sostenere un adattamento doloroso dopo la Brexit
I paesi dell'Unione Europea hanno approvato l'accordo per Brexit
Tags:
Economia, PIL, disoccupazione, inflazione, brexit, UE, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik