07:21 15 Dicembre 2018
La crisi del settore energetico aumenta il rischio di conseguenze sistemiche sulla finanza globale.

Analisti commentano acquisto di titoli di stato USA da parte della Russia

© Sputnik . Mihail Kutuzov
Economia
URL abbreviato
2135

La quota di acquisti di titoli di stato statunitensi (US Treasuries) da parte delle autorità della Federazione Russa è insignificante e, probabilmente, si tratta di un aspetto tecnico, mentre il rendimento dei titoli di debito americani è a un livello interessante, hanno detto gli analisti a Sputnik.

La Russia, dopo una lunga riduzione degli investimenti in questi attivi, a settembre ha acquistato questi titoli per 419 milioni. Ora ha delle obbligazioni per 14,41 miliardi di dollari, secondo i dati del Dipartimento del Tesoro statunitense.

"L'uscita dal mercato del debito governativo degli Stati Uniti è stata correlata al momento tecnico. Ora, il rendimento sui Treasury decennali è pari al 3,065% alla chiusura della borsa venerdì, per tutta la settimana il rendimento è stato di circa il 3,1% e le obbligazioni a breve termine a due anni erano del 2,9%. Perché rifiutare tali opportunità?" ha commentato l'analista di GK Finam Sergey Drozdov.

Il direttore dell'analisi dei mercati finanziari e per la macroeconomia nel Regno Unito Alfa Capital, Vladimir Bragin, osserva inoltre che l'acquisto dei titoli di stato degli Stati Uniti è una questione puramente tecnica. "Il volume degli acquisti è piccolo rispetto al volume delle riserve in valuta estera della Federazione Russa (riserve internazionali — ed.) Ed è circa dello 0,1%. Molto probabilmente, questo è dovuto al fatto che esiste una località target, e deve essere supportata, per questo a volte è necessario acquistare carta, a volte per vendere. Inoltre, lo spread sulle riserve valutarie cambia", ha detto.

Come ha comunicato la Banca centrale giovedì, le riserve internazionali della Federazione russa per la settimana sono aumentate dello 0,4% e dal 9 novembre sono ammontate a $ 461,5 miliardi contro i $459,7 miliardi del 2 novembre.

Il capo della banca d'investimenti di BCS Global Markets, Oleg Achkasov, ricorda che in precedenza il volume di titoli del Tesoro USA nelle riserve internazionali della Federazione Russa era di oltre 150 miliardi di dollari, e pochi mesi fa era di circa 60-80 miliardi di dollari. "I rendimenti dei titoli statunitensi sono aumentati notevolmente nell'ultimo anno e, sebbene possano crescere ulteriormente, sono ora a un livello molto più allettante che negli ultimi anni. Se non fosse per le sanzioni, la Russia probabilmente avrebbe incrementato gli investimenti, con ulteriori fondi in fondi di riserva del governo e più riserve auree", aggiunge.

Correlati:

Russia, ministero Finanze valuta impatto di possibili sanzioni USA contro titoli di stato
Mosca continua a tagliare gli investimenti nei titoli di stato USA
Russia, ministero Finanze annuncia misure contro eventuali sanzioni USA su titoli di stato
Tags:
Finanze, Finanza, Titoli di Stato, acquisto, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik