16:27 19 Dicembre 2018
Dollari USA

Il Wall Street Journal rileva successo del processo di dedollarizzazione della Russia

CC BY-SA 2.0 / 401(K) 2012 / 100 Dollar Bills
Economia
URL abbreviato
0 190

La Russia si è unita al gruppo sempre più numeroso di Paesi che si oppongono all'egemonia della moneta americana e sta conseguendo i primi successi in questa direzione, scrive il Wall Street Journal.

Come osserva il giornale, nelle banche russe la percentuale dei depositi in valuta estera di persone fisiche e società è diminuita: nel settembre di quest'anno è scesa al 26%. Inoltre la quota dei proventi da esportazione in dollari nel secondo trimestre è scesa al 68% rispetto all'80% del 2013.

Il commercio in rapida crescita tra Russia e Cina testimonia ulteriormente la minor dipendenza dal dollaro di Mosca, scrive il giornale. In quattro anni il numero delle transizioni in rubli e yuan è quasi quadruplicato.

L'articolo sottolinea che altri Paesi perseguono una strategia simile. In particolare i funzionari della UE stanno cercando di trovare modi per espandere il ruolo dell'euro e stanno discutendo apertamente della possibilità di creare un nuovo sistema di pagamenti indipendente dagli Stati Uniti. Paesi come l'Iran, il Venezuela e il Pakistan analogamente si sforzano di ridurre la dipendenza dal dollaro.

Correlati:

La Russia accelera la propria dedollarizzazione
Gli imperi rispondono: Russia, India e Cina snobbano il dollaro
La Cina si prepara ad abbattere il dollaro
Previsto imminente collasso del dollaro
Putin ha sostenuto l'idea di rinunciare al dominio del dollaro
Dopo la Russia anche l'Europa dirà addio al dollaro americano
Analisti valutano le conseguenze della rinuncia al dollaro per la Russia
Importante banchiere russo elabora piano per liberarsi dal dollaro americano
Neue Zürcher Zeitung: il mondo ha sfidato il dominio del dollaro
Tags:
Economia della Russia, Geopolitica, Finanze, Economia, Commercio, yuan, Rublo, dollaro, Banche, Wall Street Journal, USA, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik