11:51 21 Novembre 2018
Hinkley Point C CGI view

Energia: "la guerra commerciale sino-americana diventerà un conflitto nucleare?"

© Foto : EDF Energy
Economia
URL abbreviato
206

Assistente del Segretario di Stato per la sicurezza internazionale e la non proliferazione, Christopher Ford, ha dichiarato al quotidiano Financial Times che gli Stati Uniti hanno avvertito il Regno Unito dei pericoli della cooperazione con la Cina nel campo dell'energia nucleare.

Secondo Ford, la Cina potrebbe utilizzare nuovi progetti all'estero con la partecipazione della China General Nuclear Power Corporation per rubare tecnologia e costruire il suo potenziale militare nucleare.

La partecipazione della Cina alla costruzione della prima centrale nucleare nel Regno Unito degli ultimi 20 anni a Hinkley Point è stata a lungo oggetto di attacchi da parte di politici ed esperti americani ed europei. In precedenza, motivazioni commerciali erano chiaramente visibili dietro queste critiche, un tentativo di impedire ai concorrenti cinesi di entrare nei mercati occidentali.

Ci sono state, in particolare, accuse secondo le quali la Cina stia preparando una vera espansione della sua tecnologia di reattori nucleare, e quindi minacci l'attività dei fornitori occidentali. A Hinkley Point, una società cinese è coinvolta solo finanziariamente. La società energetica francese EDF costruirà due reattori nucleari con una capacità totale di 3,2 GW. La China General Nuclear (CGN) dovrebbe investire 6 miliardi di sterline ($8 miliardi) nel progetto. Pertanto, una società della Cina acquisirà una partecipazione del 33,5% nel progetto, mentre la EDF manterrà il 66,5% del portafoglio.

Secondo i critici occidentali del progetto, CGN ha deciso di partecipare alla costruzione del reattore nucleare di Hinkley Point solo per avere l'opportunità di partecipare alla costruzione di altre centrali nucleari nel Regno Unito, dove la Cina non sarà più solo un investitore, ma anche fornitore delle sue tecnologie per le centrali nucleari. Questo potrebbe essere il primo caso di esportazione della tecnologia dei reattori cinesi in Occidente.

Sullo sfondo di un'intensificazione della guerra commerciale, gli Stati Uniti hanno deciso di utilizzare armi più pesanti: accuse di furto della tecnologia. In particolare, Ford lo ha detto apertamente, secondo lui, gli Stati Uniti hanno la prova che la CGN è impegnata nel furto della tecnologia nucleare civile e nel suo trasferimento all'esercito cinese. I progetti all'estero offrono alle aziende cinesi l'opportunità di accedere alle informazioni critiche, e questa è una minaccia per la sicurezza dei paesi occidentali; gli Stati Uniti hanno ora scelto una tale linea di accuse. Allo stesso tempo, Ford ha anche cercato di tracciare una catena logica tra i contratti con le compagnie cinesi ei missili cinesi rivolti contro le capitali occidentali, in particolare contro Londra.

In che modo questi argomenti possono impressionare le autorità britanniche? Washington sarà in grado di influenzare la cooperazione energetica sino-britannica? Un esperto del Chunyang Institute of Financial Studies Liu Ying ha risposto alle domande di Sputnik.

"Credo che la pressione degli Stati Uniti sul Regno Unito rallenterà il progetto, ma se questo può influenzare la cooperazione nel campo dell'energia nucleare tra la Cina e il Regno Unito nel suo complesso, ovviamente, dipende dalla posizione del governo britannico. Inoltre, la cooperazione è in un formato trilaterale con la partecipazione di Cina, Gran Bretagna e Francia. Il Regno Unito potrebbe rafforzare la sua supervisione sul progetto, ma ciò non influirà necessariamente sulla sua attuazione. La cooperazione trilaterale è una pratica commerciale comune e, a proposito, lo scambio di tecnologie è anche una pratica comune nel mercato. Pertanto, gli Stati Uniti condannano invano la Cina per aver rubato tecnologia. Ora gli Stati Uniti sono impegnati nel cercare di interferire con le normali attività commerciali, inoltre, interferiscono negli affari interni di altri stati.

Sono fiduciosa che il Regno Unito e la Cina hanno già abbastanza discusso del contratto, compresa la protezione della proprietà intellettuale. Se non ci fosse un accordo su questi punti, il Regno Unito non inizierebbe a cooperare con la Cina. In effetti, gli Stati Uniti sono anche preoccupati per la crescita delle capacità cinesi nel campo dell'energia nucleare e per il fatto che la Cina stia sfidando la posizione di monopolio americana nelle industrie ad alta tecnologia. Pertanto, gli Stati Uniti cercano di limitare la cooperazione della Cina con altri paesi in ogni modo, demonizzando progetti di cooperazione internazionale che coinvolgono la Cina e cercando di contenere la competitività della Cina ".

La domanda è fino a che punto le parole possono trasformarsi in decisioni politiche. Dovremmo aspettarci che gli Stati Uniti possano ricorrere a "sanzioni secondarie" e estendere il loro regime di sanzioni a paesi stranieri che cooperano con la Cina nel campo dell'energia nucleare civile?

"Credo che questa opportunità non possa essere esclusa. È possibile che gli Stati Uniti continueranno a prendere misure simili. Inoltre, cercheranno sempre più di limitare fusioni e acquisizioni che coinvolgono società cinesi. Ad esempio, le fusioni e le acquisizioni pianificate dalla China National Shelf Oil Corporation (CNOOC) negli Stati Uniti non sono ad alta tecnologia e sono normali comportamenti di mercato, ma gli Stati Uniti interferiscono con tali transazioni " ha dichiarato Liu Ying.

Recentemente, un rappresentante della corporazione cinese CGN ha denunciato le restrizioni che gli Stati Uniti hanno introdotto nel campo delle forniture alla Cina di materiali e attrezzature per l'energia nucleare civile. La dichiarazione è stata fatta al Forum internazionale sulla non proliferazione nucleare globale e il controllo delle esportazioni ad Abu Dhabi. La CGN ha definito "assolutamente inaccettabili" le decisioni del governo degli Stati Uniti e ha dichiarato il proprio diritto a "tutelare i propri legittimi diritti e interessi". Quindi probabilmente il "briefing" che Christopher Ford ha frettolosamente tenuto per il Financial Times è una continuazione del dibattito.

Correlati:

Rosatom inizierà a costruire secondo reattore centrale nucleare in Bangladesh
Gli esperti americani calcolano l'arsenale nucleare della Cina
In Cina entrato in funzione reattore nucleare costruito insieme alla Russia
Cina, prima centrale nucleare galleggiante entro il 2020
Tags:
Nucleare, centrale nucleare, nucleare, Centrale nucleare, China General Nuclear (CGN), Regno Unito, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik