03:34 13 Novembre 2018
Mendicante in centro a Kiev

Direttore di Naftogaz boccia le prospettive dell'economia ucraina

© AP Photo / Efrem Lukatsky
Economia
URL abbreviato
261

Le probabilità dell'Ucraina di diventare leader nello sviluppo economico stanno diminuendo in modo esponenziale, il Paese stesso è un caso di fallimento e non può nemmeno essere considerarsi "in ripresa", ha dichiarato Andrey Kobolev, amministratore delegato della compagnia energetica ucraina Naftogaz.

"Se lasciamo da parte l'emotività, siamo il classico "caso di fallimento". Non siamo nè leader e nè in ripresa. Pertanto la questione su come si vince nella competizione globale diventa sempre più difficile ogni anno", ha affermato.

Dopo gli eventi del 2014, l'economia ucraina è vive una fase di declino: i settori industriali più importanti non si sviluppano, le più grandi fabbriche si fermano. Kiev sta cercando di attuare riforme economiche, prende prestiti dal Fondo Monetario Internazionale, andando però ad impoverire sempre di più i suoi cittadini: le bollette continuano a crescere, mentre i salari e le pensioni si attestano su bassi livelli.

Correlati:

FMI stanzia prestito di 3,9 miliardi di dollari per l’Ucraina
In un’impasse: come l’enorme debito e il FMI spingono l’Ucraina verso il default
Ucraina, ministro avverte: senza i soldi del FMI sarà default
Ucraina, la Banca nazionale chiede estensione cooperazione con il FMI
Tags:
Società, Economia, Debito dell'Ucraina, crisi ucraina, Fondo Monetario Internazionale, Naftogaz, FMI, Andrey Kobolev, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik