15:27 21 Novembre 2018
Bandiera della Slovacchia

Premier Slovacchia rileva danni delle sanzioni nel commercio con la Russia

CC BY 2.0 / Thomas Quine / Slovak flag
Economia
URL abbreviato
3101

Per le sanzioni antirusse e le contromisure di Mosca, il giro d'affari tra Slovacchia e Russia è crollato di oltre la metà nel periodo 2013-2016, occorre fare un'analisi del regime delle sanzioni per scoprire se hanno portato dei risultati, ha affermato il premier slovacco Peter Pellegrini.

"La Slovacchia non è mai stata una sostenitrice delle sanzioni, tuttavia dobbiamo rispettare la decisione corrispondente dell'Unione Europea. Ma in Slovacchia abbiamo veramente sentito il risultato delle sanzioni: il nostro giro d'affari con la Russia nel 2013-2016 è diminuito di più della metà", ha dichiarato il premier parlando su TV3.

Secondo Pellegrini, alcune imprese slovacche dopo le sanzioni antirusse dell'Europa e le misure di risposta di Mosca sono state costrette a chiudere le loro attività. "Il regime delle sanzioni deve essere analizzato per scoprire se sono arrivati o meno dei risultati", ha aggiunto il premier.

Correlati:

USA fabbricano pretesto per nuova ondata di sanzioni contro la Russia
WSJ: le sanzioni USA hanno sortito a un effetto inatteso in Russia
Politico ceco: l’UE deve interrogarsi sull’efficacia delle sanzioni contro la Russia
Tags:
sanzioni antirusse, Commercio, Economia, Politica Internazionale, Unione Europea, Peter Pellegrini, UE, Russia, Slovacchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik