09:15 23 Ottobre 2018
Bandiere di Cina e USA

La Cina rinuncia a nuove consultazioni su questioni commerciali con gli USA

© AP Photo / Ng Han Guan, Pool
Economia
URL abbreviato
2130

La Cina ha annullato le consultazioni commerciali con gli Stati Uniti dopo l'annuncio della parte americana di dazi addizionali sulle merci cinesi, scrive il Wall Street Journal.

Secondo la pubblicazione, il vice premier Liu He doveva recarsi la prossima settimana a guida di una delegazione a Washington, ma in seguito il piano è saltato.

La supervisione dei negoziati volti ad allentare le tensioni tra le due maggiori economie del mondo è stata affidata al segretario al Tesoro statunitense Steven Mnuchin.

Lunedì il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato l'introduzione di dazi del 10% sulle merci importate dalla Cina per un controvalore pari a 200 miliardi di dollari. La decisione dovrebbe entrare in vigore lunedì 24 settembre, mentre dal prossimo 1° gennaio i dazi saliranno al 25%. Trump non ha escluso una terza fase di introduzione di dazi contro le merci cinesi importate dal valore di 267 miliardi di dollari, se Pechino continuerà ad intraprendere misure di ritorsione.

Correlati:

In Russia si commenta l'appello della Cina agli USA per togliere le sanzioni
“Per gli USA non è troppo tardi ostacolare l'asse Russia-Cina”
Armi per un trilione di dollari: la Cina minaccia l’economia USA
Cina impone nuovi dazi su merci USA
Guerra dei dazi, l'avvertimento della Cina agli Usa
Tags:
Commercio, Economia, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, dazi, guerra commerciale, Dipartimento del Tesoro, Wall Street Journal, Steven Mnuchin, Donald Trump, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik