18:48 18 Dicembre 2018
Cina USA

Un boomerang la guerra commerciale di Trump contro la Cina

© AP Photo / Andy Wong
Economia
URL abbreviato
1150

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina è entrata in una fase successiva.

In risposta ai nuovi dazi statunitensi, Pechino riduce drasticamente gli investimenti nei buoni del Tesoro americani e minaccia di aumentare a sua volta i dazi doganali sul gas naturale liquefatto americano.

Negli ultimi due mesi gli ingressi nei porti cinesi delle navi provenienti dagli Stati Uniti con a bordo il gas naturale liquefatto sono diminuiti di quattro volte rispetto all'inizio dell'anno. Molte società cinesi hanno sospeso gli acquisti di gas dagli Stati Uniti, eppure gli investitori statunitensi avevano già pianificato nuovi terminal lungo la costa orientale.

"La dipendenza della Cina dal commercio con l'estero è stata ridotta dal 66% al 10%, solo il 3% finisce nel mercato americano. Secondo le nostre stime, la guerra commerciale con gli Stati Uniti influenzerà al massimo mezzo punto percentuale dell'economia cinese. E' qualcosa che possiamo affrontare e superare," — ha dichiarato il professor della Facoltà di Economia dell'università Tsinghua di Pechino.

Correlati:

La Cina aiuterà il Venezuela a contrastare le sanzioni USA
“Il Giappone rischia di uscire dall'alleanza con gli USA per avvicinarsi a Russia e Cina”
“Per gli USA non è troppo tardi ostacolare l'asse Russia-Cina”
La Russia potrebbe sostituire gli USA nell’export di soia in Cina
Cina impone nuovi dazi su merci USA
Tags:
Energia, Politica Internazionale, Commercio, Economia, dazi, guerra commerciale, Donald Trump, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik