06:42 19 Settembre 2018
Vino

Corte in Grecia ritira tassa speciale sul vino

© Foto : Pixabay
Economia
URL abbreviato
0 20

Il Consiglio di Stato greco, uno dei più alti tribunali del paese ha annullato la decisione del Ministero delle Finanze del 2015 di imporre una tassa speciale sul consumo di vino, riporta l'associazione Hellenic Wine Association.

La nuova imposta sul vino, 15 centesimi per una bottiglia da 0,7 litri e 20 centesimi per litro è stato introdotta nel dicembre 2015 da parte del governo di Alexis Tsipras, al fine di cercare di tappare i buchi nel bilancio. I produttori di vino dichiararono che la tassa avrebbe distrutto la vinificazione e che avrebbero citato in giudizio il Consiglio di Stato. A gennaio 2016, centinaia di aziende vinicole in Grecia hanno chiuso per protestare, bandiere nere sono state affisse all'ingresso.

La Corte Suprema di Cassazione ha approvato la causa fatto nel gennaio 2016 da una serie di organizzazioni di coltivatori e produttori di vino, ha detto Associazione Ellenica di vino.

Secondo la decisione della corte, il governo è ora obbligato ad abolire la famigerata tassa speciale.

I produttori di vino hanno accolto favorevolmente la decisione della corte, rilevando che dall'introduzione della nuova tassa si è sempre parlato della sua ingiustizia. In un comunicato, l'associazione ha detto che era stato promessa "una decisione politica relativa alla soppressione della tassa", ma che per raggiungere questo obiettivo è stato possibile solo attraverso i tribunali.

Correlati:

Germania, i medici chiedono introduzione di una tassa sullo zucchero
Ue, pronta la tassa di 5 euro per i turisti che arrivano nello spazio Schengen
La Polonia sarà l'Eldorado del vino?
Dopo il “salvataggio” la Grecia ridotta ad un cadavere
Tags:
Tasse, vino, Introduzione tasse, Corte Suprema, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik