12:29 14 Agosto 2018
Manifestazioni in Iraq

Manifestazioni in Iraq: la crisi della fornitura di elettricità allontana l’Iraq dall’Iran

© AP Photo /
Economia
URL abbreviato
107

Un esperto iracheno di diritto internazionale, Ali al-Tamimi ha detto a Sputnik, che "è da tempo che gli Stati Uniti hanno messo sotto pressione l'Iraq, affinché si allontani dall’Iran e cerchi altri partner della regione. Allo stesso tempo, i vicini arabi sono pronti a prendere il posto di Teheran.

Oggi i paesi arabi del Golfo Persico sono pronti a diventare i principali fornitori di elettricità per l'Iraq.

Il capo del movimento politico iracheno "Noi tutti Iraq," Mahmoud al-Anwar  ha detto a Sputnik, che i manifestanti nel sud dell'Iraq richiedono misure urgenti per migliorare la qualità della vita, la fornitura di servizi di base, in particolare elettricità senza interruzione. Pertanto, l'Iraq si appella al Kuwait, all'Arabia Saudita, agli Emirati Arabi Uniti, che possono risolvere rapidamente questo problema.

"Il vero problema è che l'Iran non può adempiere ai suoi obblighi nei confronti dell'Iraq. L'alta temperatura ha aumentato il carico sulla rete elettrica iraniana. Non c'è abbastanza energia per l'esportazione. Inoltre, Teheran soffre di disordini interni, causati soprattutto da problemi economici. Le difficoltà sono state causate dalle sanzioni imposte e dal deterioramento delle relazioni con gli Stati Uniti", ha detto Mahmoud al-Anwar.

Baghdad è pronta a fare molto per ottenere l'elettricità necessaria il prima possibile. I termini dei contratti conclusi potrebbero a lungo spingere fuori le compagnie energetiche iraniane dall'Iraq. A giudicare dai rapporti in arrivo, l'Arabia Saudita non sarà un sostituto temporaneo, ma arriverà in Iraq e ci resterà per molto tempo.

Ad esempio, l'Arabia Saudita intende fornire tutta l'elettricità necessaria all'Iraq. A tal fine, il regno inizierà presto la costruzione di una centrale solare con una capacità di 3000 megawatt. Come riporta Bloomberg, lo scopo dell'iniziativa è la convergenza di Arabia Saudita e l'Iraq, oltre a ridurre la dipendenza dal potere iraniano in Iraq, che negli ultimi mesi ha ridotto le forniture in Iraq a causa della crescita del consumo interno. Secondo le stime preliminari, l'energia solare saudita sarà fornita ad un prezzo quattro volte inferiore a quello dell'Iran.

Correlati:

Iraq, proteste in strada: 14 morti, 800 arrestati
UE e la NATO hanno deciso di aumentare la propria presenza in Iraq
Iraq riceve 39 carri armati di produzione russa
La Turchia lascia l’Iraq senza acqua
Tags:
Energia, elettricita, fornitura di energia elettrica, Sputnik, Iran, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik