08:46 20 Novembre 2018
Razzo-vettore “Soyuz-FG” con la navetta “Soyuz MC-05”

“La collaborazione con la Russia può spingere il Brasile nella corsa allo spazio”

© Sputnik . Maksim Blinov
Economia
URL abbreviato
141

Lo scorso 31 luglio in un'intervista con Sputnik il direttore generale della società russa "Energomash" Igor Arbusov aveva dichiarato che la Russia ha offerto al Brasile assistenza nella costruzione di razzi-vettore di classe media ed è in attesa di una risposta da parte del Paese sudamericano.

Arbusov ha inoltre osservato che fino ad oggi tra i due paesi sono stati firmati diversi protocolli e memorandum, inclusi i documenti sulla partecipazione della parte russa nello sviluppo del cosmodromo di Alcantara nello stato del Maranhão.

Secondo l'esperto di sicurezza brasiliano Roberto Godoy, questo accordo può dare al Brasile un impulso nella corsa allo spazio.

"Si potrebbe saltare qualche passo per passare al livello successivo", sottolinea lo specialista in un'intervista all'edizione brasiliana di Sputnik.

"Non si parla solo di razzi a bassa orbita, perché li stiamo già facendo, ma anche di missili in grado di raggiungere gli strati superiori dell'atmosfera con un carico medio. Si tratta di carichi più importanti e pesanti…non si parla di super-tecnologie, ma è chiaro che la Russia ha anni di esperienza in questo campo e darebbe sicuramente un grande contributo," crede l'esperto.

Tuttavia la firma dell'accordo russo-brasiliano potrebbe subire ritardi per l'imprevedibilità della politica brasiliana: ad ottobre ci saranno le elezioni presidenziali e legislative. Secondo Godoy, Michel Temer vuole terminare il suo mandato con una nota positiva, ma la campagna elettorale può ostacolarlo:

"La sua amministrazione è molto interessata a lasciare qualcosa di positivo dopo tante cattive notizie accumulate durante l'intero periodo al potere. C'è interesse nell'accelerare il processo, nel garantire che tutti i problemi siano risolti più rapidamente. Indubbiamente, durante la campagna elettorale complica tutto, perché molte cose devono essere approvate dal Congresso… Ma penso che se ci sia la volontà, molto potrebbe venir deciso fin da quest'anno. È difficile, ma la volontà c'è".

Correlati:

Cosmodromo USA in Brasile? La visita di Pence riaccende il dibattito su base di Alcantara
Tags:
Cooperazione, Scienza e Tecnica, Tecnologia, Spazio, Russia, Brasile
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik