17:01 18 Novembre 2018
Bandiere di Russia e UE

Per contro-sanzioni russe perdite da 8 miliardi $ all'anno per gli esportatori occidentali

© Sputnik . Vladimir Sergeev
Economia
URL abbreviato
3130

Le perdite dei Paesi occidentali derivanti dall'embargo agroalimentare imposto dalla Russia in risposta alle sanzioni possono ammontare a circa 8,3 miliardi di dollari all'anno, secondo le stime di Sputnik basate sui dati forniti dall'agenzia russa delle dogane.

L'embargo alimentare russo è in vigore da quattro anni: il presidente Vladimir Putin aveva firmato il corrispondente decreto il 6 agosto 2014. A seguito della legge le importazioni in Russia di diversi prodotti alimentari provenienti da Stati Uniti, Unione Europea, Canada, Australia e Norvegia erano state vietate: carne, salsicce, pesce e frutti di mare, verdure, frutta e latticini.

Secondo l'agenzia russa delle dogane, nel 2013, prima delle sanzioni, il volume delle importazioni agroalimentari russe, successivamente bloccate, ammontava a 3,9 milioni di tonnellate per un valore complessivo di 8,3 miliardi di dollari.

La maggior parte dei prodotti venivano importati dai Paesi della UE con quasi 5,9 miliardi di dollari, seguivano la Norvegia con 1,1 miliardi di dollari, gli Stati Uniti con 780 milioni $, il Canada con 373 milioni $ e l'Australia con 182 milioni $.

Tra i Paesi della UE i principali fornitori erano la Polonia (1,1 miliardi $), l'Austria (852 milioni $) e l'Olanda (794 milioni $).

Alla fine del 2014 in base ai dati d'archivio le importazioni erano scese a 2,5 milioni di tonnellate, in termini monetari a 4,9 miliardi di dollari (fino ad agosto i volumi importati erano simili ai valori del 2013).

Dal 2015 le forniture sono venute a mancare e gradualmente sono state sostituite con le importazioni di altri Paesi o i prodotti nazionali.

Correlati:

Perchè le nuove sanzioni USA contro Mosca difficilmente funzioneranno?
"Russia pronta a sanzioni di ritorsione contro Ue"
Russia reagisce a tentativo di Kiev per ottenere sanzioni Occidente contro porti Mar Nero
Compagnie petrolifere americane dicono no a sanzioni più pesanti contro la Russia
Ministro degli Esteri italiano difende le sanzioni UE contro la Russia
"Conferma della UE alle sanzioni contro la Russia è negativa per gli accordi di Minsk"
UE, sanzioni contro la Russia prorogate per altri sei mesi
Tags:
Sanzioni, Economia, Agricoltura, Occidente, sanzioni antirusse, Unione Europea, UE, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik