17:09 17 Agosto 2018
Theresa May

Assist della May ai falchi della Brexit: “Regno Unito non rimarrà nel mercato unico UE”

© REUTERS / Peter Nicholls
Economia
URL abbreviato
220

Il primo ministro britannico Theresa May ha affermato che non viene discussa la possibilità di lasciare Londra all'interno del mercato unico e dell'unione doganale della UE: la Gran Bretagna avrà una politica commerciale indipendente.

"Lasceremo il mercato unico europeo, l'unione doganale e rinunceremo alla politica agricola e della pesca comune della UE. Avremo una politica commerciale indipendente e una nuova zona di libero scambio tra il Regno Unito e la UE.. Nessuno di questi punti è oggetto a discussione", — ha scritto la May in un post su Facebook.

"Non tollereremo confini rigidi tra Irlanda del Nord e Irlanda o tra Gran Bretagna e Irlanda del Nord", ha aggiunto la May.

In seguito ai risultati del referendum svoltosi nel 2016, la Gran Bretagna deve lasciare l'UE entro e non oltre il 29 marzo 2019. Dalla scorsa estate Londra e Bruxelles negoziano le condizioni del "divorzio". La UE si oppone all'eventualità di creare un confine vero e proprio tra Irlanda e Irlanda del Nord dopo la Brexit.

Correlati:

Venerdì caldo a Londra: proteste contro Trump e la Brexit (VIDEO)
Theresa May unica garante dell’unità dei conservatori nonostante disaccordi su Brexit
Brexit, fonte: la Gran Bretagna abolirà la libera circolazione
“I negoziati sulla Brexit sono il tradimento più grande della storia britannica”
Brexit, esperto smentisce sospetti su cospirazione britannica per restare nell’UE
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Economia, Commercio, Brexit, Unione Europea, Theresa May, UE, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik