16:20 20 Novembre 2018
Donald Trump interviene all'inizio del vertice NATO al nuovo quartiere generale a Bruxelles, Belgio.

Esperto commenta dichiarazione Trump “Germania controllata da Russia”

© REUTERS / Jonathan Ernst
Economia
URL abbreviato
7120

Il presidente USA Donald Trump ha rimproverato la Germania di “pagare miliardi alla Russia”, e che gli USA devono pagare per la difesa di Berlino. In onda su Radio Sputnik un analista indipendente, Nikolai Khrenkov, indica il vero fine di tale dichiarazione.

Il presidente Donald Trump ha detto che la Germania è completamente controllata dalla Russia, alla quale paga miliardi per il gas, e in questa situazione è ingiusto che gli Stati Uniti debbano ancora difendere la Germania occidentale.

Mercoledì mattina, Trump ha tenuto una breve colazione di lavoro con il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg, dove ha sollevato tali questioni.

"La Germania paga miliardi di dollari l'anno lla Russia, mentre noi proteggiamo questo paese dalla Russia. Costruiscono un gasdotto, che ha lo scopo di riempire con miliardi di dollari le casse della Russia. Penso che questo è del tutto inaccettabile Inoltre, l'ex cancelliere tedesco lavora in una società di gas russa" ha dichiarato Trump.

"Non dovrebbe essere permesso di farlo a Berlino, la Germania è completamente controllata dalla Russia, e ditemi se questo è accettabile", ha continuato il presidente degli Stati Uniti.

"La Germania paga poco più dell'1% nella NATO, mentre noi paghiamo molto, e da molti anni, e nessuno dei precedenti presidenti ha fatto nulla in proposito. Credo che questo sia molto ingiusto nei confronti del nostro paese e ingiusto per contribuenti, perché la Germania è un paese ricco", ha aggiunto Trump.

Sull'emittente radiofonica Sputnik un esperto indipendente nel campo dell'energia, un editorialista dell'agenzia di stampa federale Nikolai Khrenkov ha commentato queste affermazioni.

"Donald Trump è noto per le sue dichiarazioni eccentriche, e bisogna prenderlo in considerazione. Trump come uomo d'affari, è preoccupato per la mancanza di contributo finanziario alla NATO da parte degli alleati europei, quindi agisce come un uomo d'affari prudente: sta cercando di ridurre i costi per l'America. Per quanto riguarda le forniture di gas, non è un segreto che Trump eserciti pressioni sugli interessi delle compagnie di gas americane in modo da ottenere un ulteriore mercato di sbocco nell'UE. Ma in primo luogo, gli europei non vogliono comprare il gas americano perché è costoso, e in secondo luogo, gli stessi produttori di gas americani non hanno fretta di andare in Europa, visto che nei paesi dell'Asia il prezzo è più alto. Trump ha due obiettivi: domandare da parte dell'Unione Europea un contributo maggiore alla NATO e "piantare" nei loro paesi il gas americano. Se nel primo obiettivo Trump ha buone probabilità di successo, nel secondo, inserire il gas americano in Europa per manovre politiche e di altri, non ci riuscirà. Gli europei sono pragmatici, compreranno il gas lì, dove sarà più affidabile e più redditizio. Cioè, in primo luogo, in Russia" ha detto Nikolai Khrenkov.

Correlati:

Gazprom sicura, USA non raggiungeranno mai la Russia nel mercato del gas europeo
Il presidente della Lituania avverte l'UE: attenzione alla dipendenza dal gas russo
In Germania criticato Trump per il rifiuto di firmare il comunicato del G7
Germania, il ministero degli Esteri accusa Trump di indebolire l’Occidente
Tags:
Relazioni Internazionali, Gas russo, Gas, relazioni bilaterali, gas, forniture di gas, Acquisti gas, NATO, Donald Trump, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik