14:55 18 Luglio 2018
Alexander Grushko

La Russia accusa gli USA di destabilizzare il mercato mondiale dei metalli

© Sputnik . Grigoriy Sisoev
Economia
URL abbreviato
323

Le sanzioni statunitensi contro l’azienda russa RusAl destabilizzano il mercato dei metalli. Lo ha affermato il viceministro russo degli Esteri Alexandr Grushko.

"Le misure restrittive degli Stati Uniti nei confronti di un importante partner dell'industria europea come RusAl portano alla distruzione del sistema esistente del WTO e destabilizzano il mercato globale dei metalli", ha detto Grushko nel corso della XV conferenza dell'Associazione delle imprese europee (AIE).

Egli si è detto convinto che con questa manovra gli Stati Uniti stanno cercando di porre fine alla cooperazione tra le compagnie europee e RusAl, causando danni significativi all'ingegneria, all'industria aeronautica e all'industria navale in Europa.

Grushko ha ricordato che per colpa delle sanzioni contro la RusAl i prezzi dell'alluminio si sono alzati ovunque, e per questo i consumatori europei saranno costretti a pagare in più 4,6 miliardi di dollari all'anno.

A maggio gli Stati Uniti hanno ampliato la lista delle sanzioni contro persone fisiche e giuridiche russe, inserendovi anche Oleg Deripaska e la RusAl da lui controllata.    

Correlati:

La Russia introdurrà dazi sulle merci americane
L'India aumenta i dazi sulle merci americane
Usa, Trump pronto a dazi per 50 mld dollari su prodotti cinesi
Tags:
alluminio, acciaio, Importazioni, mercato, dazi, Sanzioni, Cooperazione, Alexandr Grushko, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik