21:57 23 Ottobre 2018
Gazprom

Gazprom valuta progetti in Iran e Corea del Nord

© Sputnik . Ilya Pitaliov
Economia
URL abbreviato
0 60

Gazprom ha ripreso le trattative con la Corea del Sud per la costruzione di un gasdotto attraverso il territorio nordcoreano. Lo ha annunciato il vicepresidente della compagnia energetica russa Vitaly Markelov.

Durante la conferenza stampa, ha ricordato che al momento la "situazione politica è leggermente diversa" e la parte sudcoreana si è rivolta a Gazprom per riprendere il progetto. Secondo Makelov, sono in corso le trattative.

Inoltre Gazprom prevede di preparare la documentazione per prendere parte ai progetti di sviluppo di quattro giacimenti iraniani: Kish, North Pars, Farzad-A, Farzad-B.

"Abbiamo avviato con la parte iraniana una serie di discussioni su questi quattro progetti, dobbiamo analizzare ulteriormente, trattare, rivedere i contratti e le condizioni, dopodichè prenderemo una decisione", ha detto Markelov.

Il vicepresidente di Gazprom ha inoltre affermato che la società sta valutando la partecipazione per terminare i lavori di costruzione di un impianto per il gas naturale liquefatto in Iran. Secondo Markelov, l'impianto è conservato,è già stata installata una centrale elettrica, così come attrezzature di grande potenza. Attualmente la società russa sta facendo il punto sulla situazione tecnica, dopodichè verrà presa la decisione se entrare o meno in questo progetto.

Secondo i media russi, Gazprom non esclude la fornitura di gas attraverso i gasdotti dall'Iran per Pakistan ed India. Secondo Markelov, il memorandum con Teheran è già stato firmato e sono in corso trattative con Pakistan e India.

A sua volta la direttrice del dipartimento sulle esportazioni di Gazprom Elena Burmistrova ha affermato che a marzo la compagnia ha presentato una proposta commerciale al Pakistan, ma finora non è arrivata alcuna risposta.

"Cioè i risultati dell'appalto non sono ancora stati pubblicati, ma stiamo aspettando notizie in merito", Sputnik cita la Burmistrova.

Allo stesso tempo, secondo i media russi, il vice amministratore delegato di Gazprom Alexander Medvedev ha commentato la situazione politica intorno all'Iran. Ha ricordato che l'Europa ha espresso il suo disappunto per l'uscita degli Stati Uniti dall'accordo sul programma nucleare iraniano. Pertanto la società sta ora valutando tutti i rischi del progetto: tecnici, economici, sanzioni. Successivamente la decisione verrà presa in base agli sviluppi del contesto.

Correlati:

Russia, nel 2018 Gazprom punta a esportare 199 mld di metri cubi di gas
Tags:
Gas russo, Energia, gasdotto, Gazprom, Vitaly Markelov, Corea del Nord, Iran, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik