00:51 25 Settembre 2018
Donald Trump

Canada, Messico, Giappone e UE insieme per reagire ai dazi USA

© REUTERS / Jonathan Ernst
Economia
URL abbreviato
110

Il Canada ha una posizione comune sui dazi statunitensi alle importazioni di alluminio ed acciaio con i partner europei, il Giappone e il Messico: tutti i Paesi sono in stretto contatto per dare una risposta comune, ha dichiarato il ministro degli Esteri canadese Chrystia Freeland.

"La posizione dei nostri partner europei e del Giappone è in linea con la nostra. Agiamo in stretto coordinamento con la UE ed il Messico per elaborare le misure di risposta. Il Giappone e l'Unione europea si sono incontrati con noi per discutere la questione. Abbiamo inviato una denuncia all'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO)", — ha detto la Freeland ai giornalisti.

In precedenza il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che Washington non sostiene la dichiarazione finale adottata dopo il vertice del G7 in Canada. Sulla sua pagina Twitter Trump ha spiegato che ha preso questa decisione per una serie di dichiarazioni del primo ministro canadese, secondo cui "i dazi degli Stati Uniti sono una sorta di insulto".

Cameron Ahmad, portavoce del premier Justin Trudeau, ha detto che il capo del governo canadese ha smentito di aver definito come un insulto i dazi imposti dagli Stati Uniti sulle importazioni di acciaio e alluminio dopo la partenza di Trump dal Canada per Singapore.

Correlati:

Mosca propone alla UE di elaborare insieme misure a difesa delle imprese contro i dazi USA
Pechino avverte gli USA delle conseguenze dei dazi contro le merci cinesi
La Russia vuole introdurre dazi sulle merci USA
Eurocommissione propone strategia per chiedere agli USA di rimuovere i dazi
L'UE vuole combattere nuovi dazi USA
Per Trump "UE peggio della Cina nelle questioni commerciali"
Tags:
Diplomazia Internazionale, Occidente, Politica Internazionale, Commercio, Economia, dazi, Unione Europea, G7, Justin Trudeau, Chrystia Freeland, Donald Trump, UE, Messico, Giappone, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik