07:06 26 Settembre 2018
Il presidente della Commissione Europea Juncker

Ecco una lista di società europee che operano in Iran a dispetto delle sanzioni Usa

© Sputnik .
Economia
URL abbreviato
4121

Nonostante il ritiro del presidente Donald Trump dal Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), noto anche come accordo sul nucleare iraniano, i suoi alleati europei stentano a seguire il suo esempio, riaffermando invece la loro volontà di mantenere l'accordo.

La decisione di Washington di uscire dall'affare non sembra influenzare gli affari americani, mentre l'adozione di "sanzioni secondarie" contro Teheran sarebbe dannosa per i giganti europei che operano sul suolo iraniano. In risposta alla decisione degli Stati Uniti, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha dichiarato che l'Unione di 28 membri modificherà lo statuto del blocco allo scopo di includere le sanzioni anti-Teheran di Washington nel regolamento per proteggere le sue attività.

Mentre alcune aziende hanno deciso di lasciare il mercato iraniano per conformarsi alle normative statunitensi ed evitare di affrontare sanzioni, altri non hanno ancora deciso cosa fare, probabilmente aspettando che l'UE trovi un modo per eludere le restrizioni di Washington.

Ecco una lista ampia di compagnie europee che lavorano in Iran nonostante le sanzioni statunitensi:

Italia (21): AGIP; AlItalia; Ansaldo Energia SpA; CONDOTTE D'ACQUA; Danieli Cina (il produttore di acciaio ha sospeso il lavoro in Iran); Edison International; Enel; Eni (la compagnia energetica sta lasciando l'Iran); Ferrovie dello Stato; Fiat-Chrysler; FINCANTIERI; Fincantieri SpA; ITINERA; Kinetics Technology (KT); Saipem; Seli; SSE SpA Iran Branch; Tecnimont SpA; Tectubi Raccordi S.p.A.; TELECOM ITALIA GROUP.

Francia (38): Accor; ADP; ADYA FOILS; Airbus (la compagnia-costruttore di aerei potrebbe lasciare l'Iran nell'immediato futuro); Alliance Export; ALSTOM; Auto Chassis International Pars; Avicenne Gerontologic; Balmoral Intl SAS; Bel Rouzaneh Dairy; Boeing France (il costruttore di aerei potrebbe ritirarsi dall'Iran nel prossimo futuro); Bureau Veritas; CBE Group; CGG; Cohen Amir-Aslani; Danone; Eiger International; Engie; Faurecia Azin Pars Seating; Gaz de France (GDF SUEZ); GEA; Golden Group; Hyper Market Maf Pars; Intertek International Limited (SAI); Negotium Partners; Nexans Co.; PSA Group; Renault; RGG Capital; Schneider Electric Co. (Telemecanique Iran); SNCF; Suez Environnement; Thales; Total (il gigante del petrolio e del gas sta lasciando l'Iran); Vecteur Cast; Vinci Technologies; Vision France Consulting; Well Services of Iran (WSI — Schlumberger Methods).

Germania (35): AIOTEC GmbH; Alldos Eichler GmbH; Allianz (un fornitore di servizi finanziari internazionali, che sta ritirandosi dall'Iran); Bada AG; Bayer Parsian AG; BASF Iran (PJS) Co.; BASF's Wintershall; Butting GmbH (CamalAmiran Co.); COMMERZBANK; Eisenmann Co.; Eltherm GmbH; Evonik Iran; Ferrostaal; Germanischer Lloyd (GL); HERRENKNECHT; ILF Consulting Engineers Pars (PJSC); KOBOLD Messring GmbH Iran; KROHNE Iran; KSB Aktiengesellschaft; Linde Co.; Minimax GmbH & Co. KG, Iran Branch Office; Minova CarboTech Iran Branch; Nivea; PM Piping (Project Materials Group); Regalbuto Steel GmbH; Rieckermann GmbH (Iran Liaison Office); Salzgitter Mannesmann International Tehran; Siemens Co. (il gigante della tecnologia sta lasciando il mercato iraniano per conformarsi alle normative statunitensi); TGE Gas Engineering GmbH; TUV NORD Iran (RWTUV Iran); Uhde GmbH Iran Branch; Volkswagen; WIKA Instrumentation Pars Kish Ltd.; Wintershall Iran Holding GmbH.

Gran Bretagna (16): Atlantic International Operation Limited; BG — British Gas Iran; BHP Billiton; BP Iran Ltd.; Cameron Integrated Services (South Well Drilling Engineering Co., SWDEC); Daimler; Energy Deployment Co. Ltd. (EDC); Euroinvest; Flowstream International Ltd.; KBC Iran Office; Lloyd's Register Group Ltd; Lloyd's of London (il mercato assicurativo potrebbe interrompere la cooperazione con l'Iran a breve termine); Pergas International Consortium; Royal Dutch Shell; UK P&I (l'associazione di assicurazione reciproca delle navi a vapore potrebbe ritirarsi dall'Iran nel prossimo futuro); Welding Alloys Group (Aliaj Joosh Iran).

Svizzera (8): ABB (PJSC); BUCHER; Burckhardt Compression Tehran SSK; MSC BASEL (il gigante delle spedizioni potrebbe smettere di cooperare con l'Iran a breve termine); SGS Iran Limited; Sulzer Co.; Weatherford; ZURICH INSURANCE.

Spagna (7): Esproenko Pars; JC Valves; Sercobe Co.; Star Petroleum Middle East; TAIM WESER Iran Office; Tubacex Service Solutions Pars (TSS Iran); Tubos Reunidos Group.

Danimarca (6): Ecco; Haldor Topsoe; LEO Pharma; Maersk (la compagnia di spedizioni di container sta abbandonando l'Iran); Novo Nordisk; Welltec Oilfield Services Iran (Touse Mohandesi Fanavari Chah Mayadin).

Norvegia (6): Barwil; Fugro-Geoteam AS; Hydro; ROXAR Norway; Saga Energy (l'azienda energetica sta lasciando l'Iran).

Repubblica Ceca (6): Bresson Energy; Energo-Pro; Moravia Steel; Ostroj; Solek Holding; SOR Libchavy.

Paesi Bassi (5): AkzoNobel; BAF Valves Pars; ENI Iran B.V.; Royal Dutch Shell; Zagroz Equipment Engineering Co.

Svezia (4): Alfa Laval Iran Co. Ltd.; Atlas Copco Iran; Camfil Farr Co.; NYNAS.

Austria (2): Christof Industries — Geety Sanaat Mayestan Co. (GSM); Oberbank; O.M.V.

Finlandia (2): Metso Iran (Garno Group); Styrochem of Finland.

Macedonia (1): ABE Power Co.

Polonia (1): PGNiG (la compagnia petrolifera nazionale ha sospeso un progetto in Iran).

Romania (1): Robust Star Group.

Cipro (1): Sezzol Group.

Correlati:

Esperto: la Cina è pronta alle sanzioni USA contro l'Iran, non l'Unione Europea
USA pronti ad imporre sanzioni contro tutti, partner compresi, per l'Iran
Tags:
Donald Trump, Intesa nucleare con Iran, accordo nucleare, Accordo con Iran, JCPOA, Jean-Claude Juncker, Angela Merkel, Austria, Macedonia, Danimarca, Svezia, Paesi Bassi, Romania, Norvegia, Finlandia, Cipro, Repubblica Ceca, Polonia, Iran, Gran Bretagna, Spagna, Germania, UE, Svizzera, Italia, Francia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik