19:48 21 Settembre 2018
Uranio

Rosatom tratterà l'uranio riprocessato per le centrali nucleari francese

© AFP 2018 / FARS NEWS
Economia
URL abbreviato
140

JSC TENEX (società di trading Rosatom, opera con il marchio Tenex) e la società Electricité de France SA (EDF) hanno firmato nell’ambito del Forum Economico di San Pietroburgo (SPIEF 2018) dei contratti a lungo termine per il trattamento dell’uranio riprocessato delle centrali nucleari francesi.

L'attuazione del contratto consentirà a EDF di migliorare le prestazioni economiche, preservare le risorse naturali e diversificare le fonti di approvvigionamento. I contratti entreranno in vigore dopo l'approvazione dell'Agenzia Euratom per la fornitura, riportano i media.

"Il settore dell'energia nucleare francese per dimensioni, è secondo al mondo dopo solo agli Stati Uniti, e per la Russia è importante il fatto che occupiamo un posto abbastanza significativo nella catena di fornitura per i nostri colleghi francesi… questo lavoro inoltre per noi è importante per comprendere pienamente il potenziale scientifico e tecnologico del riciclo dell'uranio riprocessato. Questa è un operazione molto laboriosa e costosa" ha detto il direttore Generale della JSC TENEX Sergei Polgorodnik.

Ha notato che il contratto sarà implementato nel periodo dal 2022 al 2032. Il costo del contratto per il complesso di servizi per la gestione dell'uranio riprocessato è di 1 miliardo di dollari.

 

 

Correlati:

Rosatom firma memorandum per ricerca ed estrazione di uranio in Argentina
Arabia Saudita avvia ricerche di uranio
Scienziati scoprono il segreto della formazione di oro e uranio nell'Universo
Esperto: gli USA rimangono in Afghanistan solo per l’uranio
Tags:
Nucleare, uranio, nucleare, Esportazione di uranio arricchito, uranio, Forum economico a San Pietroburgo, Rosatom, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik