17:46 14 Dicembre 2018
WTO

La Russia vuole introdurre dazi sulle merci USA

© Sputnik . Ruben Sprich
Economia
URL abbreviato
4340

La Russia ha intenzione di introdurre dazi per 537,6 milioni di dollari su merci statunitensi del costo di 3,16 miliardi di dollari. Lo afferma il documento presentato da Mosca all'Organizzazione mondiale del commercio (WTO).

È questa una contromisura ai dazi introdotti da Washington alla fine di marzo sulle importazioni di acciaio e alluminio, rispettivamente del 25% e del 10%.

Mosca ha indicato che le esportazioni di acciaio dalla Russia negli Stati Uniti ammontavano 1,512 miliardi di dollari all'anno, mentre quelle dell'alluminio a 1,664 miliardi. Di conseguenza, i dazi annui sull'acciaio sono stimati a 378,1 milioni di dollari e sull'alluminio a 159,5 milioni di dollari.

"La Federazione Russa considera queste misure come protettive", sottolinea il documento.

Allo stesso tempo, Mosca ha promesso di fornire al WTO informazioni più dettagliate sulle misure di risposta proposte prima della loro attuazione.

Per alcuni paesi, così come per l'Unione Europea, gli Stati Uniti hanno imposto dazi sull'acciaio e sull'alluminio sospendendo l'entrata in vigore fino al primo giugno. La Russia non è inclusa nell'elenco delle eccezioni.

Il vice presidente della commissione per la politica economica, l'industria, lo sviluppo innovativo e l'imprenditorialità presso la Duma di stato,Vladimir Gutenev, ha consigliato di aumentare le tasse in base alle perdite dovute alle azioni degli Stati Uniti.

Dopo l'introduzione dei dazi USA sui metalli, le relazioni tra Washington e Pechino si sono deteriorate. Alcuni esperti lo hanno definito l'inizio di una guerra commerciale globale.    

Correlati:

Eurocommissione propone strategia per chiedere agli USA di rimuovere i dazi
Commercio e dazi, Pechino auspica in trattative costruttive con gli USA
Esperto commenta decisione Trump di posticipare introduzione dazi per UE
Tags:
merci, Importazioni, dazi, WTO, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik