20:30 21 Ottobre 2018
Rainer Seele, direttore esecutivo OMV

Direttore OMV: dipendenza dal gas russo non è problema per l'UE

© REUTERS / Heinz-Peter Bader
Economia
URL abbreviato
2141

La dipendenza dal gas russo non è un problema per i paesi europei, poiché reciproca. Lo ha dichiarato Rainer Seele, CEO della compagnia di idrocarburi austriaca OMV, in un'intervista a DPA.

"La dipendenza non è un problema, perché in questo caso è bilaterale: la Russia ha bisogno del nostro mercato", ha detto Seele.

Il giornale Handelsblatt riferisce che Seele ha parlato anche della posizione degli Stati Uniti riguardo la costruzione del gasdotto Nord Stream 2, notando che sono contrari solo perché intendono aumentare la fornitura del loro gas naturale liquefatto in Europa.

"L'intervento del governo degli Stati Uniti mi mostra chiaramente che la realizzazione degli interessi economici si ottiene attraverso le sanzioni", ha aggiunto.

Seele si è detto convinto del fatto che il nuovo gasdotto non sarà una completa sostituzione della linea attraverso l'Ucraina.

Egli ha inoltre criticato le sanzioni europee contro la Russia, affermando che l'economia tedesca ha sofferto a causa di tali misure perdite significative, e che tali sanzioni vanno gradualmente cancellate.

In precedenza, il Wall Street Journal ha fatto sapere che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha chiesto alla cancelliera tedesca Angela Merkel di rinunciare alla costruzione del Nord Stream 2 in cambio di negoziati su un nuovo accordo commerciale tra USA ed Europa.

Il progetto Nord Stream — 2 prevede la costruzione di due tubi di una potenza totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno. Il tubo dalla costa della Russia attraverso il mar Baltico, arriva in Germania, vicino all'attuale "Nord Stream".

Il presidente Donald Trump ha proposto alla cancelliera tedesca Angela Merkel un nuovo accordo commerciale tra USA ed UE in cambio della rinuncia alla costruzione del Nord Stream 2.
© Sputnik . Vitaly Podvitsky
Contro il progetto si esprimono alcuni paesi, tra cui l'Ucraina, che ha paura di perdere proventi dal transito del gas russo, e gli USA che hanno piani ambiziosi per l'esportazione del loro gas in Europa. Alla fine di marzo, l'autorizzazione per la costruzione del Nord Stream — 2 è stata data dalla Germania, nel mese di aprile dalla Finlandia.    

La compagnia di idrocarburi austriaca OMV è il principale partner di Gazprom in Austria. Le aziende interagiscono nell'ambito della produzione, del trasporto e della fornitura di gas.    

Correlati:

Berlino risponde minaccia di sanzioni USA su Nord Stream 2
Esperto: la Germania vuole il Nord Stream 2 per timore delle sanzioni USA
USA offrono alla Germania accordo in cambio della rinuncia al Nord Stream 2
Tags:
dipendenza, Nord Stream 2, Forniture, gasdotto, gas, OMV, Rainer Seele, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik