19:55 19 Agosto 2018
Oleg Deripaska, proprietario della società Rusal

“Le nuove sanzioni antirusse fanno più male all'economia americana che a Deripaska”

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Economia
URL abbreviato
3201

Le nuove sanzioni statunitensi contro la Russia fanno più danni all'economia americana rispetto all'uomo d'affari russo Oleg Deripaska. Questa opinione è stata espressa dal presidente della Camera di commercio americana in Russia (AmCham) Alexis Rodzianko.

Ha spiegato la sua posizione citando come esempio la produzione dell'auto statunitense più venduta in America, la Ford F150, che necessita di molto alluminio.

"Se Rusal non fornirà questo metallo all'America, allora sarà impossibile produrre le macchine richieste dal mercato, si tratta di grandi perdite", ha detto Rodzianko a Sputnik in prospettiva del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF).

Dalle nuove sanzioni non esce indenne nemmeno l'industria aeronautica: non è ancora chiaro come sostituire i volumi forniti dalla società russa.

"Se si valuta tutto questo, il danno alla propria economia è molto maggiore del danno che subisce Oleg Deripaska", ha concluso l'interlocutore dell'agenzia.

Ha inoltre ricordato che Rusal è il secondo più grande fornitore di alluminio negli Stati Uniti dopo le società canadesi.

Correlati:

Azioni di Rusal in crescita dopo decisione del Dipartimento del Tesoro USA
Rusal vola in borsa: capitalizzazione cresciuta di oltre 1 miliardo € in due giorni
Rusal guarda alla Cina dopo la perdita del mercato americano per le sanzioni
Prezzo dell'alluminio in crescita a causa delle sanzioni USA contro Rusal
Tags:
sanzioni antirusse, Economia, Commercio, alluminio, Ford, Rusal, AmCham Russia, Alexis Rodzianko, oleg deripaska, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik