07:28 21 Maggio 2018
Roma+ 16°C
Mosca+ 7°C
    La bandiera ucraina

    Esperto commenta abolizione franchigia su importazione in USA di merci ucraine

    © Sputnik . Stringer
    Economia
    URL abbreviato
    0 60

    Andrew Suzdaltsev, vice decano della facoltà di economia e politica mondiali mondiale della National Research University – Higher School of Economics di Mosca, in un’intervista a RT, ha commentato la decisione degli Stati Uniti di abolire la franchigia sull’importazione di 155 tipi di merci dall'Ucraina.

    "L'economia ucraina sta lentamente aumentando l'offerta dei suoi prodotti sul mercato occidentale. Tuttavia, benché il mercato degli Stati Uniti non si per questo importante… in termini politici è un enorme schiaffo in faccia a Poroshenko. Questo è un meccanismo di pressione lanciatogli contro", ha spiegato l'esperto.

    Suzdaltsev ha anche osservato che la pressione sul leader ucraino ha avuto inizio con una cooperazione più limitata con il FMI e le discussioni sulle riforme in Ucraina, in particolare, il progetto di legge sull'istituzione della Corte anti corruzione. 

    "In questo contesto, tali cose non possono essere percepite come puramente economiche. Sì, Trump persegue una politica di protezionismo in relazione alla sua economia. Ma l'Ucraina non è chiaramente un concorrente qui… perciò è un'allusione al casting di Poroshenko per le prossime elezioni presidenziali del prossimo anno", ha concluso l'esperto. 

    In precedenza, l'ufficio stampa del ministero dello Sviluppo Economico ucraino ha riferito che gli Stati Uniti ha abolito l'importazione in franchigia di oltre 150 tipi di merci dall'Ucraina.    

    Correlati:

    USA annullano regime doganale agevolato per le importazioni di decine di prodotti ucraini
    Ucraina, Congresso USA stanzia 200 mln dollari in aiuti militari
    Chiude la più grande fabbrica di pneumatici in Ucraina
    Tags:
    Tariffe doganali, abolizione, Importazioni, commercio, esperto, Opinione, USA, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik