14:00 26 Maggio 2018
Roma+ 26°C
Mosca+ 18°C
    Rusal

    Rusal guarda alla Cina dopo la perdita del mercato americano per le sanzioni

    © Sputnik . Vitaliy Bezrukikh
    Economia
    URL abbreviato
    0 131

    I rappresentanti di Rusal, produttore russo di alluminio colpito dalle sanzioni statunitensi, questa settimana hanno avuto incontri con le società ed i distributori cinesi per discutere la possibilità di comprare l'allumina e vendere poi l'alluminio in Cina, segnalano le fonti di Bloomberg a conoscenza delle trattative.

    Rusal è alla ricerca di fonti alternative di approvvigionamento di allumina, la materia prima per la produzione di alluminio, dal momento che le sanzioni statunitensi ostacolano il regolare approvvigionamento. Inoltre, secondo un interlocutore dell'agenzia, la società russa è interessata alla possibilità di aumentare le vendite del metallo in forma di lingotti in Cina, in quanto Rusal ha perso l'accesso ai loro clienti tradizionali per le sanzioni.

    All'inizio di aprile gli Stati Uniti hanno imposto nuove sanzioni contro la Russia.

    L'elenco comprende diversi grandi imprenditori russi e società da loro controllate, in particolare sono stati colpiti Oleg Deripaska e le sue società controllate, come En+ Group, GAZ Group, Basic Element e RusAl.

    Si osserva che in Cina vengono discusse le potenziali opzioni, tuttavia al momento non sono ancora stati siglati accordi. C'è la possibilità che le trattative non portino a nulla, dal momento che la parte cinese mostra cautela per il rischio di violazione delle sanzioni.

    Secondo gli analisti di Morgan Stanley, Rusal cercherà di sviluppare le vendite nei mercati alternativi in tutto il Medio Oriente, Turchia e Cina per compensare le esportazioni perse nei mercati occidentali.

    La Cina è il maggior produttore al mondo di alluminio ed esporta prodotti in alluminio in eccesso.

    Oggi il prezzo dell'alluminio ha aggiornato il massimo del 2011 con 2.642 dollari per tonnellata. Goldman Sachs prevede che i prezzi potrebbero salire sino a 3mila dollari per tonnellata nel breve termine per i timori di una carenza di questo metallo.

    Correlati:

    Prezzo dell'alluminio in crescita a causa delle sanzioni USA contro Rusal
    Tags:
    sanzioni antirusse, Business, Borsa&Mercati, Economia, alluminio, Rusal, Russia, Cina, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik